Personal trainer online: di cosa stiamo parlando?

Personal trainer online: di cosa stiamo parlando?

Il mercato dei servizi online dopo l’arrivo del Coronavirus ha avuto un boom incredibile. Dal grande ecommerce al piccolo negozio di quartiere tutti si sono adattati al nuovo mondo. Anche il settore salute è rimasto coinvolto e come esempio non possiamo evitare di citare l’abitudine sempre più diffusa di chiedere consulti medici online.

Nel mondo del fitness c’è stato un grande movimento che ha portato le persone a trascorrere più tempo davanti ai video prodotti dai personal trainer. Questi, impossibilitati a lavorare, hanno usato tutti i canali di comunicazione per rimanere in contatto con utenti che non vedevano l’ora di allenarsi anche se da casa, ormai rimasto l’unico modo possibile.

E quindi si sono moltiplicate le presenze sui social network di professionisti con video di ogni tipo che spaziavano dal pilates alla ginnastica per anziani, dall’allenamento funzionale alla ginnastica posturale, dal training con i pesi all’esercizio calistenico.

Dapprima questo tipo di comunicazione è stato in una sola direzione. Il personal trainer eseguiva gli esercizi davanti allo schermo e al massimo riceveva feedback via messaggio. Da qui in poi per alcuni c’è stata un’evoluzione che li ha portati a fare vere e proprie sedute in diretta attraverso cellulari, tablet e personal computer.

Come dice Daniele Anelli, professionista del fitness che offre servizi di personal trainer online, c’è stato un passaggio obbligato in questo ambito dove una forma di allenamento da remoto era già presente ma ha trovato un’evoluzione con l’avvento della pandemia.

Per alcuni trainer infatti c’era già l’abitudine a seguire i propri clienti a distanza attraverso mail e chat, dove si offriva la programmazione dell’allenamento su periodi medio-lunghi ma non era prevista nella maggior parte dei casi la possibilità di trascorrere del tempo insieme collegati attraverso un’applicazione. Qualcosa di simile però era già stata anticipata dalle varie console di videogiochi che includevano sistemi di allenamento digitali gestiti da un software.

Ora si è sempre più diffuso un servizio di allenamento in diretta e a distanza per chi vuole fare attività fisica con un personal trainer online. Ma chi può beneficiare di questo tipo di offerta? Potenzialmente chiunque, visto che non ci sono grossi limiti all’esecuzione e al controllo dell’esercizio. Dal più giovane al meno giovane, dal più sportivo al quello sedentario da tempo, le potenzialità di questo approccio sono davvero tante.

C’è chi vuole mantenere la forma, chi è interessato a dimagrire, chi ha bisogno di sfogare l’eccesso di energia e lo stress e chi ha benefici con lo stretching e la mobilizzazione articolare. Il tutto è così efficace che molte palestre e centri fitness di grandi dimensioni hanno voluto integrare ciò che già offrivano con un approccio digitale all’allenamento, creando addirittura piattaforme ad hoc.

Ad ogni modo senza esagerare con le strutture tecnologiche è sufficiente avere un collegamento ad internet per iniziare a dialogare e lavorare con un personal trainer online in maniera precisa e sensata. E per quanto riguarda il bisogno di attrezzi? È sempre necessario avere macchine e attrezzi di grande volume? Per nulla anche perché il lavoro si fa anche a corpo libero o con strumenti molto piccoli in vendita ovunque.

Stiamo forse parlando di una sorta di “disumanizzazione” del fitness? Diremmo proprio di no perché questo tipo di approccio non esclude, per chi ne ha voglia, la possibilità di allenarsi in una normale e tradizionale palestra ma ha portato a fare attività fisica tante persone che prima, per qualche motivo, non erano in grado di essere continuative con gli allenamenti.

Quindi nessuna paura, il fitness delle palestre risorgerà dopo questo periodo di difficoltà ma avrà con sè tante altre persone che, con un approccio più distante ma non meno coinvolgente, quello del personal trainer online, si sono affacciate a questo fantastico mondo.