Macchine utensili cnc; la revisione periodica

Macchine utensili cnc; la revisione periodica

Come accade in numerosi settori, la revisione dei componenti meccanici ed elettronici è essenziale per garantire il funzionamento di un macchinario, indipendentemente dalla sua destinazione d’uso. In particolare le macchine utensili industriali, che hanno il compito di garantire una produzione costante e di qualità, devono necessariamente lavorare per anni al massimo della loro efficienza, pena una resa inferiore alla media che andrebbe a inficiare direttamente sulla produttività aziendale. Vediamo come è possibile ovviare al problema affidandosi a professionisti in grado di offrire un servizio completo di assistenza tecnica.

 

Come fare manutenzione alle macchine utensili cnc

Sia le macchine utensili tradizionali che i centriCNC impiegano componenti meccanici per concretizzare le capacità di calcolo del computer e dei dispositivi elettronici associati. Per questo motivo è molto importante provvedere a una corretta manutenzione periodica e, quando necessario, a un retrofit macchine utensili che può essere eseguito adeguatamente solo da azienda specializzate nel settore, di cui è un ottimo esempio la Ram Service di Reggio Emilia.

A grandi linee l’utente, l’addetto alla linea di produzione, conosce quali sono le operazioni da compiere su questi delicati macchinari, ma è davvero consigliabile affidarsi fin da subito, ad aziende specializzate con il fine di definire un programma di manutenzione periodica ed evitare guasti improvvisi e dannosi fermi macchina. Oltre ai problemi meccanici tipici di ogni macchinario, nel caso di centri di lavoro a Controllo Numerico Centralizzato, è doveroso dedicarsi al software per fare in modo che l’utente sia sempre in grado d’intervenire in tempo reale collaborando, magari da remoto, con il manutentore tramite la rete internet. Il fine ovviamente è sempre quello di evitare rallentamenti nella produzione che al giorno d’oggi possono compromettere la produttività aziendale.

Per quanto riguarda le macchine CNC è importante che il manutentore possieda tutti i ricambi originali del caso e sia in grado di ripristinare gli encoder o l’hardware della macchina, nonché istruire l’utente sulle potenzialità del sistema di controllo. Con questa mission Ram Service, grazie a un nutrito gruppo di professionisti, è in grado di smontare la macchina e ripristinarla presso la propria sede in tempi brevi, certificando il proprio intervento e garantendo al cliente la longevità del macchinario revisionato.

 

Come fare manutenzione alle macchine tradizionali

Le macchine cnc sono molto importanti e la loro efficienza è legata al fattore “tempo”, determinante ai fini della redditività operativa. Allo stesso modo, anche le macchine tradizionali non devono essere trascurate, in quanto a valle utilizzano gli stessi principi di funzionamento. I trascinamenti dei pezzi, i cuscinetti degli alberi motore, le cinghie di distribuzione, nonché gli stessi dispositivi di puntamento elettronico necessitano di interventi di manutenzione periodica per fare in modo che un guasto banale non richieda lo stop di un’intera linea di produzione.

Anche in questo caso è importante affidarsi a un partner che possieda tutti i ricambi originali del caso, ma che abbia un’adeguata esperienza in un settore dove la meccanica la fa ancora da padrone. Esperienza e manualità sono le competenze richieste a un manutentore qualificato in modo che, dopo il suo intervento, ogni macchinario funzioni alla perfezione, contando sulla efficienza di tutti i dispositivi di sicurezza necessari esattamente come all’origine del suo ciclo di lavoro. In tal senso, aggiornando tutte le macchine indispensabili alla linea produttiva, si riuscirà a evitare la loro prematura sostituzione, un obbligo che la normativa imporrebbe nel caso gli standard di sicurezza non siano più soddisfacenti o riconosciuti come tali.

 

Alcuni campanelli d’allarme durante il funzionamento

Coloro che sono alle prese con una macchina di ultima concezione potrebbero trovarsi in difficoltà di fronte ai numerosi messaggi di errore che quotidianamente può dare un centro di lavoro di questo tipo. Ogni messaggio mette in evidenza un problema in corso o potenzialmente pericoloso nell’immediato futuro, un fatto da tenere in debita considerazione e fare subito presente all’azienda manutentrice di riferimento.

Gli esempi più eloquenti consistono in improvvisi stop sugli assi di rotazione, dovuti all’eccessiva velocità. A volte il motivo è da ricercare in una scorrevolezza non ottimale sui binari, in quanto poco lubrificati o troppo usurati. In altre occasioni si potrebbe incorrere nella difficoltà manifestata dal mandrino nel cambiare gli utensili; in tal caso il problema potrebbe risiedere nel mandrino stesso, oppure in un malfunzionamento dei porta utensili. La soluzione definitiva consiste nel richiedere un intervento del manutentore per ripristinare i difetti meccanici associati.

In generale, si può sicuramente affermare che una opportuna manutenzione programmata è molto importante e và quindi pianificata a dovere. Ogni piccolo malfunzionamento è indice che qualcosa sta cambiando ed è necessario procedere al più presto alle necessarie operazioni di ripristino.