Zuk Z2 Pro smartphone Android cinese

Le specifiche ZUK Z2 Pro cedono mestamente il passo alla prima bozza di render relativa al nuovo smartphone Android cinese top di gamma. Non una indiscrezione qualsiasi, bensì una vera e propria immagine data in pasto alla rete dall’Amministratore Delegato di ZUK, Chang Chen, nel tentativo di promuovere un marchio – controllato dalla quotata Lenovo – che ha saputo rapidamente toccare le giuste corde e conquistare consensi ed apprezzamenti in via generale. L’immagine di ZUK Z2 Pro non è perfettamente chiara – trattasi infatti di un render, oltretutto espunto di alcune parti quali, ad esempio, la porzione inferiore del dispositivo – ma che può comunque tornar utile al fine di stilare le prime caratteristiche dello smartphone Android cinese di cui trattasi.

Spicca a tale stregua una costruzione che, verosimilmente, dovrebbe confermare una scocca in metallo, addolcita agli angoli nell’ottica di una maggiore eleganza e curatezza: degno di nota inoltre l’ormai classico vetro 2.5D posto davanti, mentre analizzando la parte posteriore non dovrebbero esservi grossi dubbi circa la presenza di un sensore fotografico circolare, accoppiato con un flash LED e con il meccanismo di messa a fuoco laser. Manca invece un richiamo al lettore d’impronte digitali, che dovrebbe invece esser implementato sul tasto home frontale come sul modello attualmente in commercio.

ZUK Z2 Pro vuol dunque migliorare quanto di buono ed apprezzato con il modello di generazione precedente – impreziosito da una maestosa autonomia, peculiarità che potrebbe riecheggiare anche quest’anno in ragione della conferma del display a risoluzione Full HD – ad incominciare dal suo aspetto estetico, più elegante e rifinito. Lato hardware, invece, poche sorprese o dubbi, come peraltro anticipato dal <<solito>> AnTuTu: ZUK Z2 Pro sarà infatti un vero e proprio smartphone top di gamma, giacché avrà modo di condensare le componentistiche più in voga del 2016. Ad incominciare dal processore Qualcomm Snapdragon 820 (quad-core a 64bit con processo produttivo 14nm e frequenza di clock da 2.2GHz), affiancato dalla scheda grafica Adreno 530, 3/4 gigabyte di memoria RAM LPDDR4, 32 gigabyte di spazio di archiviazione interno e fotocamere da 8 megapixel (parte frontale) e 13 megapixel (posteriore).

Il nuovo smartphone Android cinese, forse strutturato secondo i paradigmi della Cyanogen (come del resto ZUK Z1) in versione Android Marshmallow 6.0.1, sarà commercializzato in due diverse versioni delle quali una (quella oggetto di quest’articolo) è contrassegnata dalla dicitura Pro. Il debutto di ZUK Z2 Pro dovrebbe infine esser prevista per il prossimo 21 aprile, data nella quale si terrà la conferenza stampa di presentazione del dispositivo cinese e, con esso, l’ufficializzazione delle strategie orchestrate dall’ambiziosa ZUK per questo già caldo 2016.

via