ZUK Edge

Si avvicina mestamente la data di presentazione ufficiale di ZUK Edge. Ritrattata senza troppe remore dopo le avvisaglie dei giorni scorsi. Lo smartphone con cornici sottili vuol farsi attendere più del dovuto, e ad accrescere l’entusiasmo e l’interesse generale è proprio la stessa controllata di Lenovo, che non manca di divulgare immagini teaser. Ultima quella di queste ore, che mette in rilievo una inequivocabile data: 20 dicembre 2016 ore 14:00. Segno inevitabile di una ufficializzazione del dispositivo ormai attesa a strettissimo giro di posta.

Un annuncio più formale che sostanziale, giacché abbiamo avuto modo in questi mesi di toccar con mano – anche grazie a varie certificazioni e rilevazioni benchmark – delle peculiarità distintive di ZUK Edge. Uno smartphone nel quale sarà proprio il display a farla da padrone, sebbene in modo leggermente diverso rispetto al quotatissimo rivale Xiaomi Mi Mix: le cornici sono sottili, e l’ampiezza del pannello frontale da 5.5 pollici a risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) andrà a raccordarsi in un corpo ad ingombro ridotto.

ZUK vuol impressionare per via dell’aspetto estetico del suo prossimo portabandiera, estremamente curato e al tempo stesso elegante. Tuttavia non è da disdegnare il lavoro orchestrato dalla compagnia cinese anche da un punto di vista squisitamente hardware. ZUK Edge si iscriverà infatti nel lotto di smartphone top di gamma, in ossequio a componentistiche pressoché conformi ai dettami del 2016. Spicca infatti l’adozione del processore Snapdragon 821 di Qualcomm, in coppia con 4 o 6 gigabyte di memoria RAM LPDDR4 (a seconda della versione scelta) e 32/64/128 gigabyte di spazio di archiviazione interno.

Caratteristiche insomma interessanti, alla stregua del prezzo di listino, ritoccato verso il basso per ingolosire gli utenti e spazzar via il desiderio di smartphone di nuova generazione: ZUK Edge potrebbe infatti esser commercializzato ad una cifra equivalente ai 390 dollari. Peccato soltanto per la probabile adozione di Android Marshmallow 6.0.1, ma l’aggiornamento a Nougat non è ad ogni modo in discussione. La palla è adesso a ZUK, chiamata ad ufficializzare il tutto nel corso della giornata del 20 dicembre.

via