google-daydream-youtube

Pipe Jaffray, risponde a nome di una società incaricata di condurre, in tempi recenti, uno studio che ha portato in evidenza un aspetto che forse ancora manca all’interno del network televisivo e che, in maniera di certo sempre più incisiva, sta spingendo un’intera generazione di teenager americani ad affidarsi ai contenuti appartenenti al network di Youtube piuttosto che alle più classiche trasmissioni televisive: stiamo parlando di una rete funzionante.

L’ascesa di Youtube negli ultimi anni, a meno degli opzionali servizi accessori recentemente introdotti, ha fatto si che il ruolo della TV passasse in secondo piano, considerando anche il notevole impatto delle nuove tecnologie di fruizione da smartphone e tablet in mobilità che ha di certo fatto esponenzialmente aumentare l’interesse a scapito di altre tecnologie che non godono di tale portabilità.

La TV via cavo viene vista solo da un quarto della popolazione di teenager americana, contro il 29% dello scorso anno, mentre Youtube detiene la maggioranza con un +26% tra i giovanissimi, in aumento del 5% rispetto al periodo precedente che non ha fatto segnare, in nessun caso, una battuta di arresto.youtube

Netflix, ad ogni modo, resta stabile al 37% in territorio statunitense, mentre competitor di settore vedono una progressiva decrescita che stanza dall’8 al 6%. Bene, invece, Amazon Prime che conta su un 3% di pubblico giovane. Il palco è tutto per Netflix e Youtube che, con gli spettacoli in live streaming, potrebbe determinare la future sorti della TV come la conosciamo oggi. Guardi più TV o piattaforma streaming come Youtube?

VIA