Xperia XZ, XZs e X Performance combattono Meltdown e Spectre con le nuove patch

Xperia XZ, XZs e X Performance combattono Meltdown e Spectre con le nuove patch

Sony si conferma tra le migliori aziende in fatto di supporto software degli smartphone Android top di gamma e in tal senso segnaliamo l’inizio della distribuzione – anche in Italia – di un nuovo aggiornamento software per alcuni dispositivi del brand nipponico smerciati nell’ultimo anno e mezzo: si tratta, nello specifico, di Xperia XZ, Xperia XZs e Xperia X Performance, per inciso il trittico di smartphone Android equipaggiato dal vecchio (ma ancora prestante e valido) processore Snapdragon 820 di Qualcomm.

Non ci sono scostamenti o novità importanti – anche perché l’ultimo Android 8.0 Oreo è già arrivato da ormai svariate settimane – anche se l’aggiornamento in questione mira più che altro ad archiviare alcune non trascurabili vulnerabilità emerse nell’ultimo periodo. Quelle, nello specifico, inerenti le CPU e attualmente conosciute sotto l’appellativo di “Meltdown” e “Spectre”.

Google ha provveduto ad archiviare una tale stortura con il rilascio delle patch di sicurezza Android di febbraio, che proprio in queste ore stanno facendo il loro approdo anche su Xperia XZ, Xperia XZs e Xperia X Performance, dopo esser state incluse sui top di gamma 2017 di Sony. Il nuovo aggiornamento è contrassegnato dal numero di build 41.3.A.2.75, che segue dunque a ruota il precedente 41.3.A.2.58 strutturato secondo i dettami di Android 8.0 Oreo.

Non ci sono altre grosse novità da segnalare, fatta eccezione per un lavoro un po’ più in profondità svolto da Sony contestualmente al rilascio delle patch di sicurezza Android relative al mese di febbraio. Il brand nipponico avrà infatti sfruttato l’occasione propizia per archiviare alcuni dei bugs palesatisi finora e migliorare l’ottimizzazione dei tre smartphone. In tal senso sono infatti già diversi i possessori che confermano – almeno nel caso di Xperia XZs – un miglioramento della velocità di esecuzione e delle prestazioni. Buone notizie, insomma, nonostante nessuno dei tre dispositivi sia stato menzionato da Google nel programma Android Enterprise Reccomended, improntato sulla sicurezza e utilizzo degli smartphone Android in ambito aziendale. Ma Sony si sa, è sempre precisa e certosina nel supportare adeguatamente i propri terminali.

FONTE: XperiaBlog

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: