xiaomi-mi-band

Xiaomi è diventato un brand noto, acclamato in tutto il mondo per i propri prodotti che rispondono alle esigenze hi-tech della clientela con un occhio di riguardo al contenimento del prezzo. Tra i suoi capolavori troviamo sicuramente il Mi Band, giunto ora alla sua versione 1S (con rilevatore di bpm) e che seguita a due ulteriori revisioni di prodotto che hanno fatto la fortuna sul mercato dell’azienda cinese. L’applicazione per la gestione dell’hardware da dispositivi mobili si chiama Mi Fit ed è aggiornata ora alla v2.0, con importanti novità sul piano della grafica sulle informazioni.

Xiaomi Mi Fit v2.0, nuova grafica per le smartband cinesi

Definire cinese un brand come Xiaomi sembra quantomeno azzardato, visto e considerato il successo dei propri prodotti sul piano internazionale. Non ultimi, i device che stanno letteralmente sbaragliando il settore wearable: Xiaomi Mi Band e Xiaomi Mi Band 1S, quest’ultimo con rilevatore di battito cardiaco on-board. Entrambi  dispositivi, così come la bilancia elettronica Mi Scale, utilizzano un’applicazione proprietaria che sicuramente gli adepti conosceranno bene. Stiamo parlando di MiFit, la suite per smartphone che consente di prendere visione dei propri ritmi in relazione al conteggio passi, al ritmo sonno-veglia ed ai propri obiettivi giornalieri oltre che ad una serie di informazioni utili per il nostro benessere fisico.

La nuova versione dell’applicazione rinnova in toto la grafica che si compone di una UI suddivisa in 4 zone principali che rendono assai intuitiva la lettura delle info. La prima indica il count dei passi, la seconda il totale delle ore di sonno notturno, la terza il battito cardiaco (se supportato dal tuo modello) ed una quarta che visualizza gli obiettivi conquistati. Per ogni sezione, come di consueto, sarà possibile ottenere poi un dettaglio sui progressi giornalieri. Sul lato inferiore della finestra troviamo inoltre alcuni comandi utili per i setting sulle notifiche, sveglie e sblocco smartphone (ricordiamo che per quest’ultima serve un device compatibile con la funzione) unificati in una comoda barra di navigazione. Dalla home, inoltre, è stata inserita la possibilità di avviare direttamente la registrazione dei dati su una sessione di corsa.

La versione oggetto di questa discussione è presente, allo stato attuale, unicamente in lingua cinese. Xiaomi ha confermato di essersi già avviata alla creazione di una versione internazionale multilingua. Non dovremmo attendere molto, questione di qualche giorno ed avremo la nostra app tradotta in italiano. Se, intanto, masticate di cinese, allora potete scaricare l’apk dal mirror che segue.

Xiaomi MiFit 2.0 | Download (lingua cinese)

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteiPhone SE, il nuovo smartphone Apple registrerà video in 4K
Prossimo articoloiPhone 7 Plus: una nuova foto ‘conferma’ la presenza della doppia fotocamera posteriore