Xiaomi Mi Note S

Cambia il nome ma non la sostanza. Sì, perché dietro all’inedito appellativo commerciale di Xiaomi Mi Note S si cela mestamente il già chiacchieratissimo dispositivo – conosciuto finora come Xiaomi Mi 5S – che l’azienda rappresentata da Lei Jun svelerà in pompa magna durante il corso dell’evento stampa di presentazione programmato per martedì 27 settembre. Un quadro insomma già delineato, che riprende per filo e per segno la moltitudine di indiscrezioni – condite da immagini ai limiti della veridicità – reiteratesi in queste ultime settimane.

Xiaomi ha smentito con forza l’esistenza di Mi 5S, anticipando di contro l’implementazione di una fotocamera principale a configurazione doppia sul misterioso smartphone che terrà banco tra ormai qualche giorno. L’appellativo commerciale potrebbe esser proprio Xiaomi Mi Note S, come confermato dalle indiscrezioni più recenti, e la scheda tecnica già abbondantemente snocciolata sarà suggellata per l’appunto da un doppio sensore collocato sul posteriore. L’intenzione della compagnia cinese è d’altronde sempre la stessa: migliorare il reparto multimediale, forse caratteristica meno di spicco dell’attuale e prestante Xiaomi Mi 5. Bisognerà adesso constatare se i rumors precedenti – tutti poggianti su una ottica con apertura focale f/1.8 ed inframmezzata da autofocus laser – troveranno conferma e se effettivamente andranno a rimpinguare la fotocamera a configurazione doppia.

Xiaomi sta centellinando le informazioni, con l’evidente fine di accrescere l’interesse generale e catalizzare l’attenzione verso il proprio nuovo dispositivo di punta. Gli oltre 164.000 punti raggranellati su AnTuTu confermano una scheda tecnica di fascia altissima (processore Snapdragon 821, scheda grafica Adreno 530, 6 gigabyte di memoria RAM) mentre il teaser odierno punta a focalizzare l’attenzione sul reparto fotografico. Insomma, al netto del nome commerciale, Xiaomi Mi Note S si iscriverà certamente tra i dispositivi più interessanti di questo finale di 2016, in attesa dell’ufficialità e dei prezzi di listino che, giocoforza, chiuderanno il cerchio ad una <<questione>> ormai sin troppo animata da rumors ed anticipazioni.

via