Xiaomi Mi Band 2

Xiaomi MI Band 2 è sbarcata all’interno dell’intricato mondo dei wearable device a partire dallo scorso Giugno 2016 e, da allora, è divenuta in assoluto una delle soluzioni di mercato da dedicare al fitness- tracking di certo più apprezzata di tutti i tempi, complice le nuove funzioni integrate ed il prezzo fortemente accessibile che, molte volte, riesce a proporsi addirittura sui €20.

Display OLED per la visualizzazione dell’orario, notifiche e passi realizzati durante il giorno, è possibile impostare una serie di allarmi e procedere al conteggio delle calorie bruciate. Sarà possibile, inoltre, misurare la frequenza cardiaca e mantenere un margine temporale di autonomia piuttosto ampio, in linea con le soluzioni di generazione precedente viste nelle Xiaomi MI Band 1 ed 1S. Si tratta di un modulo energetico integrato da 70mAh che prevede un’autonomia totale normalizzata di 20 giorni circa.xiaomi-mi-band-2-nuove-funzioni

Ad ogni modo, il CEO di Huami, produttore proprio della Xiaomi MI Band 2 ed altre soluzioni della cinese Xiaomi, ha fatto sapere tramite un messaggio sul social cinese di Weibo l’intenzione di procedere ad una più ampia integrazione di funzioni e caratteristiche innovative, sebbene non abbia specificato quali possano essere. Cosa, quest’ultima., che paventa un diffuso alone di mistero in merito alle nuove funzioni correlate al dispositivo.

VIA

CONDIVIDI