Xiaomi Mi A1, all’ultima curva arriva Android 8.0 Oreo

Xiaomi Mi A1, all’ultima curva arriva Android 8.0 Oreo

Xiaomi Mi A1 si sta aggiornando ad Android 8.0 Oreo. All’ultima curva, verrebbe quasi da dire, nel tentativo evidentissimo di tener fede alle promesse fatte dallo stesso produttore in sede di presentazione ufficiale (la distribuzione dell’aggiornamento all’ultima versione del sistema operativo mobile di Google era infatti stata ufficializzata entro la fine del 2017).

Xiaomi Mi A1 può così beneficiare di tutte le novità di Android 8.0 Oreo, incastonate opportunamente dentro un software rigorosamente stock e perfettamente aderente ai dettami del progetto Android One di Google. Il peso specifico del primo importante aggiornamento (ne seguirà un secondo nel 2018, almeno a detta di Xiaomi, che si è già impegnata a portare sul suo primo smartphone Android One anche il prossimo Android P) è di ben 1107,4 megabyte e ovviamente condensa appieno le particolarità dell’ultima versione del “robottino verde”.

La distribuzione è già partita a mezzo OTA (Over The Air) da ormai qualche ora e sta coinvolgendo, più nel dettaglio, tutti i modelli smerciati lungo il territorio indiano. Poco male, ad ogni modo, dal momento che l’aggiornamento interesserà a strettissimo giro di posta anche le restanti versioni internazionali. Come quelle, ad esempio, smerciate ufficialmente su Amazon Italia.

Xiaomi Mi A1 potrà dunque metter le mani sulle principali novità di Android 8.0 Oreo: ci riferiamo, ad esempio, alla modalità picture-in-picture, utile per guardare video o visualizzare mappe in una finestra facilmente spostabile mentre è in esecuzione un’altra applicazione. Passando poi per le notification dots (punti di notifica, letteralmente), ossia comodi segnali a forma circolare posti sopra le icone del nostro smartphone che, grazie ad un semplice tocco, ci mostrano in bella mostra una didascalia con le notifiche relative.

Notizie insomma positive per chi ha scelto di acquistare Xiaomi Mi A1, sempre più smartphone interessante per via della presenza di Android stock e aggiornamenti di sicurezza mensili. Xiaomi Mi A1 si era aggiornato giusto qualche giorno addietro per correggere alcune problematiche emerse in precedenza: in quell’occasione il firmware era strutturato secondo i dettami di Nougat.

[trovaprezzi prodotto=’Xiaomi Mi A1′]

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: