Xiaomi Mi 7 non è solo Notch, ma anche riconoscimento facciale 3D

Xiaomi Mi 7 non è solo Notch, ma anche riconoscimento facciale 3D

Nell’anno del Notch non potevamo non aspettarci anche un Xiaomi Mi 7 dotato di questa particolare “chicca” estetica. Sempre più produttori si sono infatti lanciati verso questa soluzione che permette non solo di aumentare la dimensione dello schermo, ma anche di raggruppare i sensori anteriori in maniera molto più intelligente.

Il prossimo top gamma della compagnia cinese più famosa al mondo integrerà questa novità e prenderà in prestito anche un nuovo algoritmo di riconoscimento facciale 3D. Le informazioni sono ancora poche, ma ecco cosa è stato scoperto.

Xiaomi Mi 7 ha il Notch ed il riconoscimento facciale avanzato

algoritmo
algoritmo

Elementi piuttosto chiari all’interno del firmware del top gamma sono stati scovati e sembrerebbero fare riferimento proprio a questo nuovo algoritmo per il riconoscimento facciale 3D. Ormai i produttori hanno diverse scelte, è possibile implementare il Face ID, allontanandosi magari dai vecchi sistemi di sicurezza, oppure continuare a proporre anche il lettore di impronte digitali.

Non mancano però utenti che continuano a preferire questi metodi un po’ più “vecchi” perché considerati molto più sicuri e pratici. C’è anche un problema di funzionamento in quanto non tutti i sensori per il riconoscimento facciale sono in grado di lavorare in situazioni di scarsa luminosità.

È ancora presto per riuscire a capire come funzionerà il sistema adottato da Xiaomi Mi 7, tuttavia non manca molto per scoprirlo. Magari Apple riuscirà a trovare un degno concorrente da far scontrare con il Face ID di iPhone X.

Fonte | 52rd.com