Xiaomi Mi 6X, specifiche svelate: sempre più certo il design tutto schermo

Xiaomi Mi 6X, specifiche svelate: sempre più certo il design tutto schermo

Xiaomi continua a puntare sul segmento di fascia media, vero e proprio motore portante delle strategie del produttore cinese che pure ha presentato soltanto qualche settimana or sono l’interessante Redmi Note 5 Pro, il primo smartphone per inciso ad esser equipaggiato dal processore Snapdragon 636 di Qualcomm. Il dispositivo dovrebbe però esser accoppiato da un secondo terminale attualmente al vaglio da parte della società capitanata dall’addì Lei Jun: si tratta di Xiaomi Mi 6X, ossia il successore dell’attuale smartphone che soltanto a fine settembre fece da vera e propria musa ispiratrice per il primo Android One di Xiaomi.

Ora, non sappiamo se anche quest’anno ci sarà uno smartphone compatibile con il progetto di Google – improntato su Android stock e con aggiornamenti mensili regolari – ma quel che appare certo è che Xiaomi è intenzionata a riproporre, in salsa rigorosamente 2018, il successore della controparte caratterizzata dall’interfaccia proprietaria MIUI e doppia fotocamera posteriore “in stile” iPhone 7 Plus.

Le cover trapelate qualche settimana addietro hanno confermato l’esistenza di Xiaomi Mi 6X e in queste ore troviamo invece una prima sequela di componentistiche hardware incastonate “sotto il cofano”. Non ci sono grossi stravolgimenti rispetto al Redmi Note 5 Pro, dal quale eredita il design tutto schermo – in ossequio alla presenza del medesimo pannello frontale da 5,99 pollici a risoluzione Full HD+ di tipo IPS con rapporto in 18: 9. Un leggero passo indietro invece per quanto concerne il processore, visto che Xiaomi Mi 6X pare esser animato dal SoC Snapdragon 626, valido ma non proprio recentissimo (e prestante) se rapportato allo Snapdragon 636 dello smartphone Xiaomi di fascia media attualmente in commercio.

Apprezzabile è invece il miglioramento apportato dal produttore sul comparto fotografico, impreziosito da due fotocamere da 20 e 8 megapixel con apertura focale f/2.0 e f/1.8 mentre sul frontale spicca invece un sensore da ben 20 megapixel (apertura focale f/2.0) con pieno supporto alla tecnologia di riconoscimento facciale. Xiaomi Mi 6X vanterà inoltre una batteria da 2.910mAh, Android 8.1 Oreo installato di fabbrica e l’accoppiata 4 gigabyte di memoria RAM / 64 gigabyte di storage affiancata al processore Snapdragon 626. Speriamo adesso che queste siano le premesse per il futuro avvento del successore di Xiaomi Mi A1.

FONTE: GizChina