Xiaomi Mi 5 Pro

Xiaomi Mi 5 Pro si erge a protagonista indiscusso di un quanto meno estremo test di resistenza che, conclusioni alla mano, sembra certificare l’ottima fattura della cover in ceramica, elemento peculiare della variante ancor più prestante del nuovo smartphone Android top di gamma a firma Xiaomi. Il video, riportato in calce all’articolo, mostra le più disparate torture: graffi di chiavi, cacciaviti, coltelli e corpi contundenti sono infatti le principali prove di solidità alle quali è stato sottoposto l’atteso Xiaomi Mi 5 Pro, aggravate addirittura dalla potenza e pressione di due tipi di seghe e di un trapano. Qualunque sia l’angolazione della notizia, il significato del test di resistenza – che invero lasciano sempre il tempo che trovano –  è perfettamente chiaro ed eloquente: il dispositivo dell’azienda cinese si dimostra robusto ed in grado di resistere ad eventuali graffi.

Xiaomi Mi 5 Pro rappresenta la versione più rifinita – sia in termini hardware che estetici – del nuovo smartphone Android top di gamma ufficializzato in occasione del Mobile World Congress 2016 di Barcellona. L’elemento caratteristico è la cover in ceramica, abbinata ad un leggero incremento di memoria RAM LPDDR4 (4 gigabyte, in luogo di 3GB) e di spazio di archiviazione interno (128 gigabyte). Per il resto, la piattaforma del dispositivo di cui trattasi ricalca pressoché fedelmente la variante più tradizionale, ad incominciare dal display da 5.2 pollici a risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), affiancato dal prestante processore Qualcomm Snapdragon 820 (quad-core a 64bit con frequenza di clock da 2.2GHz) e da due fotocamere da 16 megapixel (sensore Sony IMX298, lo stesso di Huawei Mate 8, dotato di apertura focale f/2.0 e stabilizzatore ottico d’immagine) e 4 ultrapixel.

Xiaomi Mi 5 Pro farà il suo debutto in Cina il prossimo 6 aprile, data nella quale la rivale Huawei ufficializzerà l’atteso P9. Una sfida a distanza, alimentata dal video test di resistenza che sembra premiare, almeno sulla carta, l’ottima fattura della cover in ceramica, elemento peculiare della nuova <<fatica>> firmata Xiaomi. Di seguito il filmato multimediale della durata di poco meno di due minuti.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteAndroid N migliora la reattività WiFi e dello scatto fotografico
Prossimo articoloWindows annuncia l’Anniversary Update. In arrivo in estate gratis per tutti