Ieri in occasione dell’evento tenutosi al Mobile World Congress 2016 di Barcellona, sono stati tolti finalmente i veli dal nuovo Xiaomi Mi 5, uno degli smartphone Android di fascia alta in arrivo nel 2016 che grazie a qualità di assoluto livello ed un prezzo da dispositivo di fascia media, promette battaglia nei confronti di Samsung, LG, HTC, Sony e Huawei.

Disponibile in tre varianti con cornice in metallo, scocca in vetro od in ceramica, il nuovo Xiaomi Mi 5 dispone di un display da 5.15 pollici Full HD con doppia curvatura, processore Snapdragon 820 di Qualcomm, 3 / 4 GB di Ram ed una fotocamera da 16 megapixel con sensore Sony IMX298 con PDAF e DTI, in grado di realizzare scatti fotografici ultra-realistici anche in condizioni di scarsa luminosità  e con a bordo un innovativo stabilizzatore ottico d’immagine su 4 assi capace, come dimostrato in occasione della presentazione, di stracciare i diretti concorrenti iPhone 6s ed iPhone 6s Plus.

Proprio per mostrare le incredibili qualità della nuova fotocamera da 16 megapixel di Mi 5, Xiaomi ha pubblicato alcune ore fa diversi scatti di esempio che dimostrano come, indipendentemente dalle condizioni di luce ambientale, gli scatti siano davvero privi di rumore di fondo e ricchi di dettagli.

Ricordiamo che Xiaomi Mi 5 sarà in vendita in Cina a partire dal 1 marzo in tre varianti, partendo da un “entry level” con a bordo  32GB di memoria, 3GB di RAM e Snapdragon 820 a 1.8GHz, passando al modello con 64GB di memoria e 3GB di RAM e processore Snapdragon 820 con clock a 2.15GHz ed infine con una versione top chiamata Xiaomi Mi 5 PRO con 4 GB di RAM e memoria interna da 128GB, in vendita rispettivamente a 1999, 2299 e 2699 Yuan, corrispondenti al cambio attuale a circa 277, 319 e 375 Euro.

Lasciandovi con le foto realizzate da Xiaomi Mi 5, aspettiamo i vostri commenti e giudizi a riguardo? Cosa ne pensate?

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteHTC annuncia il nuovo HTC One M10 con un’immagine provocatoria
Prossimo articoloUncharted 4: Sony rilascia un nuovo trailer ed immagini inedite