Xiaomi Mi Mix

Xiaomi ha avuto il merito di aprire le frontiere verso gli smartphone bezel-less e, a quasi un anno di distanza dalla presentazione del quotatissimo Mi MIX, sembra adesso voler continuare a puntare su una tale strategia, sulla falsariga dei competitors più quotati del mercato mobile. Decisivo sarà lo scorcio finale del 2017, dal momento che la società capitanata da Lei Jun ha in programma l’ufficializzazione di ben due terminali caratterizzati dalla presenza pressoché ingente di display. Scontato l’approdo del successore di Mi MIX, peraltro confermato per bocca dello stesso addì di Xiaomi, mentre novità importanti arriverebbero addirittura dalla gamma Redmi, da sempre improntata su prezzi di listino allettanti e fortemente competitivi.

Sì, perché come anticipato da alcune indiscrezioni in rete, il secondo smartphone bezel-less avrà un costo di listino inferiore rispetto al Mi MIX 2. Piuttosto che catalogarlo come variante <<Lite>> del phablet Android da 6.4 pollici, nelle intenzioni di Xiaomi vi sarebbe l’idea di creare un dispositivo ad-hoc per la gamma economica Redmi. Forse in risposta alla sempre più ingente schiera di prodotti – sempre di derivazione cinese – impreziositi da cornici sottilissime ma dotati di specifiche hardware di fascia media (leggasi, ad esempio, Doogee Mix).

In ogni caso, non abbiamo ancora informazioni ufficiali o precise, anche se Xiaomi sembra essersi fatta <<scappare>> qualche anticipazione: la prima concerne più che altro la data di uscita dei due prodotti (il quarto trimestre del 2017, nello specifico, ossia nel medesimo arco temporale che ha segnato il debutto dell’attuale Mi MIX), mentre la seconda è indubbiamente ancor più suggestiva e d’impatto. Sì, perché a detta del produttore cinese, i nuovi smartphone bezel-less faranno ancora meglio di Mi MIX: il che vuol dire, come logica conseguenza, che il display sarà ancora più grande (a parità di dimensioni esterne della scocca), oppure dotato di cornici ancor più assottigliate (con una consequenziale riduzione degli ingombri).

Xiaomi Mi MIX 2 sarà ad ogni modo uno smartphone top di gamma, ed è per questo che ci aspettiamo la presenza del processore Snapdragon 836 di Qualcomm (indiziato alla presenza, tra gli altri, sul sempre più vicino Note 8 di Samsung), magari affiancato da 6 o addirittura 8 gigabyte di memoria RAM LPDDR4X e, chissà, con una fotocamera migliorata. Staremo a vedere.

VIAAndroidHeadlines
CONDIVIDI
Articolo precedenteFacebook in prima linea contro il terrorismo, ma un bug svela l’identità dei moderatori
Prossimo articoloCross-play, il team di sviluppo di Rocket League commenta la decisione di Sony