Xiaomi ci ha preso gusto: in arrivo tre borderless entro l’anno

Xiaomi ci ha preso gusto: in arrivo tre borderless entro l’anno

Xiaomi intende perseguire fino in fondo la strada degli smartphone a schermo intero, a tal punto da dedicarsi anche e soprattutto al mercato di fascia media, lì dove è atteso il nuovo Redmi Note 5. Alcuni giorni fa, all’interno dei database dell’ente governativo cinese TENAA sono infatti stati avvistati due smartphone appartenenti alla gamma Redmi, pressoché uguali nelle componentistiche hardware fatta eccezione per i diversi tagli di memoria (RAM e storage). Oggi fioccano in rete nuovi dettagli che non mancano di includere un terzo smartphone a schermo intero, anch’esso atteso entro lo spirare del 2017.

A detta della fonte in questione, il trittico di prodotti griffati Xiaomi saranno conosciuti sul mercato come Redmi 5, Redmi 5 Plus e, per l’appunto Redmi Note 5. Tutt’e tre avranno un display con aspetto in 18:9, differenziandosi pur tuttavia per l’ampiezza e risoluzione: uno (verosimilmente Redmi 5) metterà in mostra un pannello da 5.5 pollici HD+, mentre gli altri due andranno di fatto ad aumentare i valori (5.9 pollici e risoluzione Full HD+). Una conferma è d’altronde desumibile dalla certificazione TENAA apparsa nei giorni scorsi.

Continuando il giro di indiscrezioni, si segnala per l’appunto una differenziazione per ciò che concerne l’archiviazione. Redmi 5 avrà 3 gigabyte di memoria RAM e 32 gigabyte di storage, mentre la versione Plus è pronta a stuzzicare gli utenti per via dell’accoppiata 4GB RAM e 64GB di storage; uno smartphone quest’ultimo che, a conti fatti, sarà sicuramente più prestante del primo, in ragione dell’implementazione del processore MediaTek Helio P25, ed insignito conseguentemente da un listino poco superiore ai 160 dollari. Non mancherà ad ogni modo una controparte targata Snapdragon, sulla scorta della strategia attuata l’anno scorso.

Quel che invece potrebbe candidarsi al titolo di smartphone dall’interessante rapporto qualità-prezzo è Redmi Note 5: secondo le ultime informazioni, il terminale in questione sarà infatti corroborato dall’ultimo processore Snapdragon 636 di Qualcomm, condito da 3 gigabyte di memoria RAM e 32 gigabyte di spazio di archiviazione nativo; il prezzo di listino sarà di appena 240 dollari, tutto sommato interessantissimo se soltanto pensiamo alle componentistiche hardware incastonate <<sotto il cofano>>.