Xiaomi BlackShark. prima conferma: lo smartphone da gaming avrà Snapdragon 845

Xiaomi BlackShark. prima conferma: lo smartphone da gaming avrà Snapdragon 845

Il primo smartphone da gaming di Xiaomi prende sempre più consistenza. Alle indiscrezioni dei giorni scorse segue infatti una prima conferma ufficiale proveniente dalla controllata del gigante di Shenzhen incaricata a produrre il già attesissimo dispositivo. Nanchang Black Shark ha infatti annunciato che lo smartphone – convenzionalmente etichettato proprio sotto l’appellativo di Xiaomi BlackShark – è attualmente in fase di sviluppo e sarà dotato dell’ultimo processore di Qualcomm. In soldoni, lo Snapdragon 845, in grado di assicurare prestazioni pari al 30% in più se rapportato al precedente 835 incastonato, tra gli altri, su Razer Phone. Il primo in assoluto a far da apripista a quel che ormai possiamo definire come un settore di “nicchia”.

Il nome di Xiaomi BlackShark continua insomma a riecheggiare in rete dopo la notizia meramente commerciale dei giorni scorsi. Come abbiamo avuto modo di approfondire, il produttore cinese ha firmato un accordo di cooperazione triennale con la piattaforma JD, insignita della possibilità di commercializzare in esclusiva – almeno lungo il territorio cinese – il primo smartphone da gaming griffato Xiaomi. A questo va poi ad aggiungersi l’apparizione di un misterioso dispositivo – guarda caso contrassegnato sotto l’appellativo di BlackShark – presso le rinomate piattaforme benchmark GeekBench e AnTuTu e, a testimoniare la veridicità della notizia, possiamo semplicemente far fronte alla prima bozza di specifiche hardware, nelle quali campeggia proprio il processore Snapdragon 845 fresco di ufficializzazione da parte della controllata di Xiaomi.

Chiaramente non sappiamo ancora quali saranno le peculiarità distintive del terminale, ma ci aspettiamo un design tutto schermo sulla falsariga di Mi MIX 2, atteso al debutto domani. E chissà che l’evento in programma nelle prossime ore da Xiaomi non possa fruttare l’ufficializzazione del suo primo smartphone da gaming. Tra i punti fermi c’è comunque la presenza di 8 gigabyte di memoria RAM e Android 8.0 Oreo, impreziosito da tutti gli accorgimenti AI tipici del nuovo dispositivo di Xiaomi. Secondo alcune indiscrezioni trapelate in queste ore, Xiaomi BlackShark ottimizzerà e regolerà in modo mirato la scena di gioco, così da soddisfare le esigenze dei giocatori.

FONTE: GizChina