Se cerchiamo la parola “integrità” nel dizionario, troveremo una foto di Steve Wozniak. Il co-fondatore di Apple, dice quello che sente, anche se questo lo porta ad andare contro gli interessi della sua società, che insieme a Steve Jobs, fondò più di 40 anni fa. Nel tempo, Woz è diventato una sorta di eroe popolare.

Apple Watch

Wozniak ama i gadget, ma non è pronto ad abbracciare pienamente l’idea degli indossabili, tra cui figura ovviamente, anche lo smartwatch di Apple. Parlando oggi al vertice del futuro dei Trasporti  di Sydney, il co-fondatore di Apple lamenta la potenza di calcolo che si trova sugli smartwatches di oggi. A Woz inoltre, non piace l’idea che gli orologi intelligenti dipendano da uno smartphone per la connettività, e che non siano quindi un dispositivo indipendente.

Proprio questo limite è molto frustrante per Wozniak, che ha detto che ci sono stati momenti in cui ha lasciato il suo iPhone a casa e non si rese conto della “limitatezza” dello smartwatch, fino a quando cercò di pagare usando il suo orologio Apple, e non ci riuscì. Purtroppo, senza il telefono per accoppiare il suo orologio, non era in grado di andare online per completare la transazione. Quelle esperienze hanno portato Wozniak ad affermare:

“Molti dicono che basta mettere il nome Apple su un dispositivo, che la gente è già in fila per comprarlo. Penso che questi orologi, abbiano bisogno di molto tempo ancora, prima di essere pienamente considerati dei dispositivi.”

Apple comunque, sta effettivamente lavorando su una versione stand-alone di uno Smartwatch Apple, che sarà caratterizzato da una scheda SIM e funzionalità Internet. Sarà questa la novità che troveremo sull’ Apple Watch 2? Vedremo.

Per ora, Wozniak chiama l’orologio Apple “una spesa che mi ha semplificato un paio di sottigliezze in più nella mia vita”. E questo è quanto di più onesto possa essere detto su uno smartwatch, soprattutto da qualcuno il cui nome rimane sinonimo di Apple. Anche l‘orologio Apple quindi, figura in quella lista di dispositivi, gli smartwatch, che rimangono ancora un “acquisto non convincente.