windows phone

Microsoft sta lavorando alla creazione di un potente sistema operativo ed una serie di dispositivi mobili molto interessanti. Windows Phone aveva un problema e sembrerebbe che stia peggiorando sempre di più ovvero la mancanza di applicazioni. Questo handicap rende il firmware del colosso informatico di Redmond meno competitivo in confronto agli altri.

Sembra che gli sviluppatori non abbiano più interesse a creare applicazioni per Windows Phone e questo porta ad una carenza sempre maggiore di software messo a disposizione aggli utenti sul Windows Store. A sua volta, questo problema si ripercuote sulla diffusione del sistema operativo. Sono molte le aziende che hanno deciso di terminare lo sviluppo per le applicazioni su Windows Phone tra le quali c’è Pinterest e la statunitense Banck of America. Ultimamente Mint ha deciso di abbattere le spese concentrandosi sui sistemi operativi più diffusi attualmente ovvero Android e iOS. E’ evidente che l’azienda informatica di Redmond non ha curato molto questo sistema operativo visto che applicazioni come Office e Skype, prodotte dalla stessa Microsoft, funzionano decisamente meglio su Android e iOS. Ma una speranza potrebbe arrivare proprio da Windows 10 Mobile e dalla nuova filosofia del unico dispositivo che da esso deriva.

Windows Phone, una volta che si trasformerà in Windows 10 Mobile, sarà molto più appetibile visto che sarà possibile condividere applicazioni tra dispositivi mobili e computer, notebook e desktop. Questa svolta dovrebbe essere la scelta giusta anche per attirare più sviluppatori possibile verso il nuovo progetto del colosso informatico degli Stati Uniti d’America. Per ora bisogna attendere l’uscita ufficiale di questo prodotto per vedere la sua reale portata.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMiui 7 ecco quali smartphone la riceveranno
Prossimo articoloWindows 10, Xbox live ottiene nuove caratteristiche social