Microsoft ha iniziato a rilasciare l’aggiornamento via OTA alla nuova release del proprio nuovo sistema operativo mobile ad una cerchia selezionata di dispositivi con a bordo Windows Phone 8.1 a partire dal mese di Marzo. Sia Microsoft che gli utenti, però, sono consapevoli del fatto che l’aggiornamento non è stabile quanto le versioni precedenti.

Windows Phone 8.1

Ad ogni modo, se coloro che hanno effettuato l’upgrade a Windows 10 Mobile non sono soddisfatti dell’aggiornamento, potranno continuare ad utilizzare il sistema operativo originario. La notizia è emersa grazie ad un tweet di risposta di un membro del team di ingegneri del programma Windows Insider. Il commento spiega che coloro che hanno un dispositivo nato con Windows Phone 8.1 continueranno ad avere l’immagine di ripristino con il Windows Device Recovery Tool.

Questo è un approccio completamente diverso da quello adoperato in precedenza dal colosso di Redmond nei confronti degli aggiornamenti software. Si tratta di una buona notizia per tutti quegli utenti che hanno riscontrato bug e, in generale, problemi di stabilità dopo l’aggiornamento a Windows 10 Mobile, ma anche per coloro che preferiscono Windows Phone 8.1 alla più recente major release.

A differenza dei competitor, dunque, Microsoft consente ai propri utenti di scegliere, per ora, se aggiornare il proprio dispositivo a Windows 10 Mobile sui dispositivi che lo supportano o se continuare ad usufruire di Windows Phone 8.1 per un lasso di tempo non ancora definito.

CONDIVIDI
Articolo precedenteHuawei P9 sarà presentato in UK e in Cina, ecco cosa aspettarci
Prossimo articoloIl nuovo Amazon Kindle sarà ufficializzato la prossima settimana