Insider

Il programma Windows Insider è stato di grande aiuto per gli utenti Windows Phone, dando la possibilità di ottenere gli aggiornamenti con rapidità non appena questi venissero pubblicati, eccezione fatta per i firmware. La settimana scorsa Microsoft ha annunciato che le cose sarebbero presto cambiate ed oggi arriva l’effettiva conferma di questo cambiamento.

Sul forum Microsoft Answers, un portavoce di Microsoft ha annunciato che gli aggiornamenti firmware saranno resi direttamente disponibili per gli Insider a partire da oggi, 3 marzo, alle 19 (ora italiana).

Windows Insider

Questo cambiamento avverrà lato server, per cui gli Insider non dovranno fare nulla sui propri dispositivi per beneficiarne. Precedentemente, quando un nuovo firmware veniva rilasciato per i dispositivi Windows 10 Mobile, mentre per coloro non partecipanti al programma l’aggiornamento era disponibile da subito, gli Insider dovevano fare un downgrade all’ultima build ufficiale per ottenere l’aggiornamento. Da qualche settimana invece bastava selezionare il ring “Production” all’interno dell’app Windows Insider.

Ora le cose sono migliorate ancora ulteriormente e gli Insider riceveranno gli aggiornamenti firmware non appena saranno disponibili. Per oggi sono attesi nuovi firmware soltanto per gli ultimi top di gamma di casa Microsoft, Lumia 950 e Lumia 950 XL, mentre nei giorni a seguire dovrebbero arrivare aggiornamenti firmware anche per i dispositivi ufficialmente fermi a Windows Phone 8.1, anche se secondo Microsoft solo una cerchia ristretta di dispositivi riceverà un aggiornamento firmware per l’aggiornamento a Windows 10 Mobile.

Al momento non ci sono commenti riguardo il rilascio di questi firmware per i dispositivi non iscritti al programma Insider ma considerati i precedenti riguardo gli aggiornamenti del sistema operativo, siamo fiduciosi che il rilascio non tarderà molto.

Via

CONDIVIDI
Articolo precedenteFacebook viola la privacy secondo l’Antitrust tedesco
Prossimo articoloiPhone 7 Pro con doppia fotocamera la novità 2016 di Apple?