Windows-10-Home

E’ stato scoperto un bug al nuovo menu start di Windows 10: il menu stesso comincia ad avere seri problemi quando si trova a gestire più di 512 elementi.

Sicuramente non è una situazione che capita a tutti, ma potremmo trovarci a gestire questo bug se nel nostro computer avessimo installati un discreto numero di programmi o per coloro che hanno riempito il menu start con diverse tile, collegamenti, applicazioni, cartelle e file. In modo specifico sembra che alcuni utenti hanno scoperto che superando la soglia dei 512 elementi inseriti, il Menu Start di Windows 10 comincia dare evidenti segni di inutilizzo, con continui blocchi in apertura e ritardi, oltre a non mostrare correttamente il contenuto. In tal caso, per riprendere il controllo si è costretti ad effettuare un riavvio del PC ed ad intervenire sulla rimozione di contenuti all’interno del menu start.

Come risolvere il problema?

Agire attraverso il seguente percorso per eliminare il superfluo e come consiglio generale, a parte tutto, è buona norma non esagerare con il riempire il nuovo Menu Start di Windows 10 di molti elementi, almeno fino a quando non si trovi una soluzione:

C:\ProgramData\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs

Possiamo anche agire attraverso l’aspetto andando nelle impostazioni: apri il menu Start e quindi vai a Impostazioni ==> Personalizzazione ==> Start per modificare le app e le cartelle da visualizzare nel menu Start.

menu start
Fate dunque attenzione a non superare questo limite, anche se Microsoft è stata già messa al corrente di questo curioso bug (già dal mese di Luglio) ed è al lavoro per una soluzione.