Windows 10 Pro for Workstation, ad Aprile arriva la modalità “Ultimate Performance”

Windows 10 Pro for Workstation, ad Aprile arriva la modalità “Ultimate Performance”

Entro Aprile Microsoft renderà disponibile la nuova modalità “Ultimate Performance” della versione di Windows 10 Pro dedicata alle Workstation.

La nuova modalità, dedicata esclusivamente ai sistemi di fascia alta, favorirà le prestazioni pure del sistema a discapito del risparmio e dell’efficienza energetica e integrerà una funzionalità di gestione delle performance che monitorerà le prestazioni del sistema assicurando i migliori risultati possibili compatibilmente con l’hardware alla base della macchina.

Secondo quanto dichiarato da Microsoft la nuova modalità “Ultimate Performance” è l’ideale per gli utenti avanzati e prevede accorgimenti specifici quali un file system denominato ReFS (Resilient file system) nonché l’utilizzo della memoria persistente e di una condivisione file più veloce con bassa latenza e basso utilizzo della CPU.

La nuova modalità sarà attivabile direttamente dai produttori OEM attraverso il classico Pannello di Controllo all’interno della sezione “Hardware e suoni”, come sottolinea Dona Sarkar responsabile del programma Windows Insider e come è possibile notare nell’immagine sottostante.

Secondo Microsoft la nuova modalità potrebbe portare ad un maggior consumo energetico a causa della riduzione delle microlatenze nei vari processi e questa sarebbe la ragione per cui nelle versioni di Windows 10 per il mercato dei laptop non sarebbe presente l’opzione di attivazione della nuova modalità ad alte prestazioni.

Il nuovo Windows 10 Pro for Workstation è stato presentato da Microsoft lo scorso anno ed è compatibile con sistemi server su base Intel Xeon o AMD Opteron.