windows 10 con Boot Camp

Il servizio Windows Update, che molti utilizzano per installare gli aggiornamenti Microsoft, scaricherà ed installerà Windows 10 come se si trattasse di una comune patch di sicurezza.

Se siete possessori di una regolare licenza di Windows 7 o di Windows 8/8.1 e non avete ancora aggiornato il vostro computer con il nuovo Windows 10, presto potreste trovare, il nuovo sistema operativo installato sul vostro PC senza che voi ve ne siate accorti. Infatti, il pacchetto di installazione (un file ISO da 4/6 GB) verrà scaricato dal servizio Windows Update come se fosse una comune patch di sicurezza (solo se avete configurato Windows Update in modo automatico). Il file verrà scaricato nel disco di sistema e al riavvio del computer, si installerà automaticamente.

“Alle persone che hanno scelto di ricevere gli aggiornamenti automatici tramite Windows Update, abbiamo pensato potesse servire un aiuto nel caso in cui decidessero di passare a Windows 10”

 Sono queste le parole con le quali Microsoft tenta di spiegare l’accaduto, ma più che una mera giustificazione, hanno più un sapore di “Obbligo”. Sicuramente sarà d’aiuto alle persone meno avvezze che non hanno dimestichezza con il PC e che forse, senza questa mossa, non avrebbero mai installato Windows 10, ma chi ha scelto di non installarlo, viene letteralmente obbligato a farlo. Dobbiamo allora cambiare il tipo di approccio alle patch di sicurezza? Certamente si, ma non tutti hanno voglia e tempo di mettersi li e vedere quali verranno installate e cosa vanno a correggere. E poi? per chi utilizza il pc con una connessione dati tale da fare solo qualche collegamento al mese? Si troverà inevitabilmente il traffico dati esaurito, e magari la procedura di installazione non sarà nemmeno portata a termine.
Da informatico sono un forte sostenitore degli aggiornamenti, non passa sistema operativo che io non aggiorni, ma questa volta Microsoft ha voluto strafare. Non credete?
Windows Update

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmazon, il tablet da 50 dollari ha cpu MediaTek Quad Core e Fire OS 5
Prossimo articoloTwitter: il blocco di Politwoops ha un “perché”