Windows 10, novità per la privacy con l’ultima build Insider

Windows 10, novità per la privacy con l’ultima build Insider

La nuova build di Windows 10, codificata come 17115 e da poco rilasciata da Microsoft nel circuito Fast per gli utenti Insider, introduce alcune novità in ambito privacy che vedremo successivamente incluse nel prossimo major update Redstone 4 in arrivo nelle prossime settimane.

La nuova sezione delle impostazioni per la privacy prevede due possibili opzioni oggetto di valutazione da parte degli utenti Insider che hanno ricevuto l’ultima build.

La prima versione che ha raggiunto alcuni utenti vede la presenza di un’unica pagina divisa in due sezioni ciascuna delle quali è dedicata ad un ambito ben definito: la localizzazione del device ed il suo possibile blocco in caso di smarrimento o furto e la raccolta dei dati dell’utente per la scrittura a dito o con la penna supportata da Windows Ink.

La seconda versione invece consta di una sezione di sette pagine che si susseguono l’una all’altra e che raccolgono sia i dati utente che la geolocalizzazione del dispositivo.

Starà poi a Microsoft, in base al feedback ricevuto, scegliere l’una o l’altra da inserire nell’aggiornamento finale di Windows 10 internamente codificato come Redstone 4 e che dovrebbe essere lanciato ad Aprile.

A parte queste novità nella nuova build distribuita non mancano i classici bugfix, correzioni e miglioramenti vari tipici delle build Insider.