windows 10

Microsoft ha diffuso nella giornata di ieri, alcuni chiarimenti in merito alle modalità di aggiornamento a Windows 10, per chi proviene da una versione precedente di Windows. Dopo aver dichiarato che le versioni del nuovo Sistema operativo saranno 7| Svelati i nomi delle versioni di Windows 10 |, Microsoft ha ribadito che l’aggiornamento a Windows 10 sarà gratuito durante il primo anno dalla data di rilascio ed In particolare Microsoft ha dichiarato che:

  • I dispositivi dotati di Windows 8/8.1 e Windows 7 Home Basic e Home Premium saranno aggiornati a Windows 10 Home
  • I dispositivi Windows 8/8.1 Pro e Windows 7 Professional e Ultimate saranno aggiornati a Windows 10 Pro

Superati i 12 mesi dal lancio, l’aggiornamento a Windows 10 sarà a pagamento. Tutti i dispositivi aggiornati entro i 12 mesi dalla disponibilità del prodotto, riceveranno gli aggiornamenti in modo gratuito, per tutto il ciclo di vita del prodotto.

I dispositivi con Windows RT, non saranno aggiornati a Windows 10, ma riceveranno un aggiornamento con alcune caratteristiche studiate appositamente e derivate da Windows 10, mentre non sarà possibile aggiornare da Windows Vista.

[

L’aggiornamento verrà distribuito tramite Windows Update, e sarà disponibile anche per gli utenti di un dominio, ma per gli amministratori IT, non sarà possibile distribuire gli aggiornamenti tramite il servizio Windows Server Update Services (WSUS). Per quanto riguarda le versioni di Windows Enterprise al momento non sarà possibile effettuare l’aggiornamento in modo gratuito, ma verrà predisposto un pacchetto ad hoc.