Windows 10 Creators Update è l’atteso nuovo aggiornamento di Microsoft, disponibile ufficialmente dall’11 aprile in versione stabile. Il nuovo sistema operativo è ricco di nuove funzionalità e miglioramenti rispetto al precedente Windows 10 Anniversary Update, scopriamole in questo nostro speciale.

Windows 10 Creators Update: spazio alla creatività

L’aggiornamento va essenzialmente ad aggiungere tutta una serie di software ed ottimizzazioni utili per gli utenti che vogliono esprimere la propria creatività. Le novità sono praticamente tantissime, forse troppe, ma gli utenti ora potranno sbizzarrirsi e dare sfogo alla propria fantasia. Il sistema operativo è stato completamente rivisto, le schermate sono state aggiornate e la UI in generale rinfrescata. Tutto ora risulta molto più bello e, nonostante i miglioramenti, le performance non sono diminuite, anzi, ora il sistema è ancora più veloce.

Windows 10 Creators Update: nuovi strumenti per la modellazione 3D

Fin dalla presentazione del Major Update, Microsoft ha mostrato tutta una serie di nuovi strumenti e funzionalità che permettono agli utenti di creare contenuti partendo praticamente da zero. In sostanza ogni tipo di software è stato adattato alla realizzazione di file tridimensionali. Perfino il nuovo Paintbrush è stato aggiornato ed ora permette di creare oggetti e modelli in 3D. Ovviamente questa versione di Paint non può minimamente essere paragonata a programmi come Photoshop o Cinema 4D, tuttavia per un uso amatoriale dovrebbe essere più che sufficiente. Potrebbe anche essere utile per iniziare ad imparare le basi della modellazione tridimensionale, per poi passare a software più elaborati.

Windows 10 Creators Update: ecco i nuovi network Remix 3D, 3D Capture e View 3D

All’interno dell’update troveremo molte applicazioni davvero interessanti come Network Remix 3D e 3D Capture. La prima è praticamente una fusione tra un comune social ed un software di modifica 3D per elementi già creati in precedenza, che purtroppo è disponibile soltanto in inglese; speriamo però che entro la fine dell’anno venga aggiornato per supportare anche la lingua italiana.

La seconda, ovvero 3D Capture, permette di ottenere dei modelli 3D partendo da oggetti già disponibili e andando a sfruttare la fotocamera presente sul nostro smartphone. Un software completo che consente un’interazione perfetta anche con applicativi dello stesso tipo. Microsoft è infatti convinta che entro il 2020 il settore della modellazione 3D crescerà esponenzialmente e non vuole farsi trovare impreparata.

Un’altra applicazione degna di essere menzionata è View 3D, che verrà installata di default nel sistema e permetterà la visualizzazione completa di tutti i modelli 3D in formato 3MF, FBX, OBJ e STL.

Windows 10 Creators Update: dite ciao alla realtà virtuale/aumentata

Durante la presentazione è stata data anche particolare importanza alla realtà virtuale/aumentata. Con il nuovo update si fa praticamente più sottile il confine tra ciò che è reale e ciò che è finzione. Ecco che quindi viene rilasciata quella che è una sorta di “Shell” di sviluppo che permetterà di interfacciarsi con tutti i diversi accessori resi disponibili in seguito. Già a partire da quest’anno produttori come Acer, ASUS, Dell, HP e Lenovo offriranno visori abilitati alla Mixed Reality che dovrebbero partire da un prezzo consigliato di circa 299 dollari. I nuovi visori saranno dotati di sensori a sei assi integrati che offriranno il massimo della libertà. Gli sviluppatori avranno poi a disposizione una piattaforma di sviluppo ad hoc per questa tecnologia. Ovviamente però i produttori avranno delle linee guida molto rigide da seguire nella fabbricazione degli accessori previsti per la tecnologia stessa e, se non le rispetteranno, questi ultimi non vedranno la luce: ricordiamo infatti che essi dovranno essere testati e verificati per ricevere la certificazione Windows Mixed Reality.

Per riuscire a gestire questa “piattaforma” di realtà virtuale c’è bisogno di sistemi potenti e adatti. Ecco quindi anche una scheda dettagliata con tutti quelli che sono i requisiti hardware minimi da rispettare per rendere la tecnologia compatibile con il proprio PC. Si parte da una CPU Intel Core i5 Mobile (7200U) dual-core dotata di tecnologia hyperthreading, almeno 8GB di memoria RAM in Dual Channel, porta HDMI 1.4 o superiore, capace di gestire risoluzioni 2880×1440 a 60 Hz e/o porte HDMI 2.0/DisplayPort 1.3 capaci di gestire risoluzioni 2880×1440 a 90 Hz.

Windows 10 Creators Update: spazio ai giochi e fusione tra console e PC

Nonostante l’update sia praticamente incline al mondo 3D è stato fatto un ulteriore passo in avanti anche nel settore gaming. Microsoft ha voluto creare fin dal principio una nuova piattaforma in grado di unire il mondo PC a quello console e mobile. Ora questa integrazione è più forte che mai. Verrà lanciato ed integrato un nuovo servizio, Beam, un’alternativa ai più famosi servizi come Ustream, Twitch o anche YouTube Gaming che andrà ad interagire direttamente con il nostro account Xbox Live e non richiederà alcuna installazione.

Verrà poi inserita all’interno delle impostazioni di Windows una nuova modalità di sistema chiamata “Gioco” che gestirà i diversi processi attivi per riuscire a gestire e riservare maggiori risorse GPU e CPU ai giochi.

Windows 10 Creators Update: altrettante novità alla schermata e nuove funzioni

Come già anticipato in apertura anche la UI è stata rinfrescata totalmente, sono stati modificati alcuni menù e aggiunte nuove funzioni. Ad esempio ora potremmo organizzare le Tile del menu Start all’interno di cartelle per un ordine e una pulizia maggiore. Inoltre, potremo nascondere tutte le applicazioni installate attraverso il menù Personalizzazione di Windows 10.

Windows 10 Creators Update: Cortana ora è ancora più intelligente

Un altro aspetto su cui Microsoft ha lavorato molto è Cortana. L’assistente vocale ora ha la possibilità di segnalare eventuali applicazioni attive con una migliore gestione delle notifiche e con la possibilità di sincronizzarle con gli altri sistemi sparsi in casa (smartphone, tablet ecc.). Potremmo poi, sempre attraverso i comandi vocali, andare a spegnere il PC, riavviarlo, gestire il volume durante l’esecuzione di video o musica, e molto altro, comandi che però potrebbero non essere disponibili fin da subito in italiano. Avremo la facoltà di chiedere direttamente a Cortana cosa può fare e cosa no.

Windows 10 Creators Update: Windows Edge e Windows Defender si aggiornano e diventano più intelligenti

Windows Edge, il browser nativo che tutti conosciamo, è stato aggiornato. Avremo ora a disposizione un nuovo tasto che permetterà di gestire e mostrare le anteprime delle schede che potremo “riporre” attraverso un tasto presente a schermo. Il browser si arricchisce poi di nuove funzionalità: per l’occasione è stato adattato anche come “Ebook portatile“, potremmo quindi leggere e visionare i contenuti direttamente dal browser. E’ una funzione particolarmente utile soprattutto all’interno dei tablet dove non avremo più la necessità di installare app di terze parti per visionare file EPUB e PDF.

Se fino ad ora avete considerato Windows Defender un semplice applicativo per bloccare le minacce più banali, con il nuovo aggiornamento Creators Update il software diventa un vero e proprio centro di sicurezza per l’interno sistema. È stato rinominato in Windows Defender Security Center e la grafica è stata modificata sposandosi alla perfezione con l’intero sistema.

Windows 10 Creators Update: le novità mobile

A beneficiare dell’aggiornamento ci sono anche i sistemi mobile, anche se qui le novità sono ridotte. Gli aggiornamenti verranno gestiti e pianificati in maniera più rapida ed intelligente, Microsoft Edge prenderà i miglioramento della versione desktop e Cortana migliorerà grazie all’integrazione di nuovi comandi vocali. La sezione applicazioni è stata rivista e riorganizzata riprendendo gran parte delle novità dei sistema PC. Le notifiche sono state ridisegnate e diventano interattive. Windows Defender, anche qui diventa un vero e proprio centro di sicurezza generale.

Windows 10 Creators Update: ecco quando sui vari sistemi

Per aggiornare il vostro sistema operativo Windows 10 alla nuova major update Creators Update sarà sufficiente portarsi in Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update e verificare la presenza di aggiornamenti, seguendo poi le indicazioni su schermo.

CONDIVIDI
Articolo precedentePassa a TIM con Young&Music Limited Edition: minuti e GB a 9,99€
Prossimo articoloPasqua con Wind e l’offerta Cogli l’Attimo 1 euro
  • Bell’articolo Complimenti…c’è un piccolo errore all’inizio, il programma di animazione 3D si chiama “Cinema 4D “… Cavolate ottimo lavoro comunque, io spero che abbiano risolto un paio di cose, il menù di ricerca ogni tanto scompare oppure non è sempre fluido…ed anche le statistiche sullo sfruttamento delle RAM sono particolari per carità ogni tanto mi trovo aperti AI, photoshop, dreamveawer e website x5 insieme ma 12 GB di RAM dovrebbero bastare boh…a parte quello ottimo e speriamo migliori!

    • Tommaso Sacco

      Giusto, Cinema 4D, con tutto questo 3D di Microsoft mi è venuto naturale, grazie per l’attenzione ed il supporto, gentilissimo!