Windows 10 Creators Update, come recuperare fino a 40GB di spazio dopo l’installazione

Windows 10 Creators Update, come recuperare fino a 40GB di spazio dopo l’installazione

Ieri è stato il grande giorno di Windows 10 Creators Update per PC e Desktop, rilasciato ufficialmente da Microsoft ed installabile attraverso il software “Assistente Aggiornamentoseguendo questa procedura. Attraverso questa nuova guida potrete recuperare fino ad oltre 40 GB di spazio dopo l’installazione di Windows 10 Creators Update.

Aggiornare il proprio PC a Windows 10 Creators Update ha portato però anche un piccolo aspetto negativo dovuta all’eccessivo peso dei file di installazione e ripristino, ma grazie a questa piccola guida, potrete recuperare fino a 40GB di spazio, da utilizzare per installare nuovi programmi e salvare i vostri dati personali.

Recuperare 40 GB di spazio dopo l’installazione di Windows 10 CU

Perché è necessario eseguire questa procedura?

L’installazione dell’aggiornamento di Windows 10 Creators Update salva i file del precedente sistema operativo Windows installato sul proprio PC o Tablet in modo che, nel caso si voglia ripristinare la precedente installazione di Windows questo sia possibile ma anche nel caso qualcosa vada storto durante l’aggiornamento, consentendo così di poter tornare ad utilizzare senza problemi il proprio dispositivo.

Una volta però aver aggiornato il proprio dispositivo a Windows 10 CU ed essersi accertati del corretto funzionamento del nuovo sistema operativo, questi file possono essere eliminati dal proprio hard disk, recuperando fino ad oltre 40 GB di spazio totale.

Come recuperare spazio su disco dopo l’aggiornamento a Windows 10 CU

Prima di iniziare ricordiamo ancora una volta che la procedura è valida esclusivamente per l’aggiornamento di Windows 10 CU.

  • Premere il tasto Windows + R sulla propria tastiera
  • Nella finestra che si sarà aperta, digitare: cleanmgr e premere invio
  • Fare click su OK per avviare il sistema di Pulizia di Windows 10
  • Selezionare la lettera dell’unità sulla quale è stato installato Windows 10 (solitamente C:) e premere ancora una volta OK
  • Il sistema effettuerà un controllo al termine del quale sarà mostrata una finestra di selezione
  • Premere il tasto Pulizia file di Sistema nella parte inferiore della finestra ed eventualmente selezionare di nuovo l’unità
  • Scorrere verso il basso e selezionare le voci relative alla precedente installazione di Windows ed ai file temporanei di installazione di Windows (volendo potete eliminare anche temporanei ed altri file non utilizzati)
  • Cliccate Ok

Con questi semplici passaggi recupererete diversi gigabyte di dati, come nel nostro caso nel quale siamo riusciti a recuperare ben 44 GB su un hard disk SSD da 512GB, riutilizzabili per installare applicazioni, giochi e salvare dati.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: