Windows 10 su ARM, non solo potenza ma anche estrema autonomia

Windows 10 su ARM, non solo potenza ma anche estrema autonomia

Ieri Qualcomm ha tenuto un evento particolare in cui è tornata a parlare anche dei futuri dispositivi Windows 10 basati su piattaforma ARM. Si tratta di un sistema molto particolare che desta non pochi dubbi. Le nuove dichiarazioni rilasciate dal colosso sono però molto incoraggianti. Si è infatti parlato non solo di piattaforme al passo con i sistemi tradizionali, ma dotate anche di estrema autonomia.

Windows 10 su ARM, piattaforme aggiornate come un PC

I primissimi dispositivi Windows 10 su ARM dovrebbero essere disponibili prima del termine dell’anno. Di fatto verranno creati dei veri e propri Qualcomm Snapdragon 835 Mobile PC che per gli utenti non dovrebbero compromettere la qualità delle prestazioni rispetto ai Personal Computer tradizionali. I punti chiave che si stanno seguendo durante il processo di sviluppo sono semplici e chiari:

  • I dispositivi saranno sempre aggiornati al pari della piattaforma Windows 10 tradizionale senza compromessi di alcun tipo;
  • Allo stesso tempo dovrebbe essere garantita il 50% di autonomia in più;
  • Potranno essere ricevute le build in anteprima attraverso il programma Insider;
  • In futuro arriveranno nuovi SoC e nuovi produttori che si dedicheranno allo sviluppo di questi sistemi.

In merito all’estrema autonomia di questo software pare che Microsoft inizialmente pensasse che si trattava di un bug. Caso quindi curioso che lascia ben sperare in un futuro piuttosto roseo per la nuova piattaforma.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: