Windows 10 ARM

In occasione del BUILD 2017, evento Microsoft dedicato agli sviluppatori ed appassionati è stata fatta maggiore luce sull’attesissimo Windows 10 ARM, versione del sistema operativo destinata a SoC ARM tra i quali lo Snapdragon 835 di Qualcomm e che consentirà la nascita di una nuova serie di dispositivi mobile (e non solo) caratterizzati da potenza, connettività LTE e durata della batteria, rivoluzionando probabilmente l’intero settore.

Come mostrato nel video che riproponiamo in fondo a questo articolo, Microsoft ha voluto precisare che il nuovo Windows 10 ARM consentirà di scaricare ed avviare anche app x86 al di fuori dallo Store ufficiale, grazie ad un emulatore sviluppato dall’azienda stessa.

A conferma di ciò, sempre nel video, gli sviluppatori Microsoft hanno mostrato come fosse possibile scaricare ed avviare da Internet il programma di compressione 7Zip senza alcun problema o rallentamento.

Microsoft ha inoltre specificato che il nuovo emulatore integrato in Windows 10 ARM è basato sul layer WOW già utilizzato da Microsoft per avviare applicazioni 32 bit su sistemi 64 bit, mentre le app UWP scaricate dallo Store ufficiale non avranno necessità di emulazione in quanto in grado di supportare già nativamente la rivoluzione ARM.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmazon Video su Apple TV verrà annunciato presentato il mese prossimo
Prossimo articoloASUS ZenFone 4, Zenfone 4 Max e ZenFone 4s in arrivo a Computex 2017