Chi non ha mai avuto a che fare con il pannello di controllo? Se come sistema operativo ne hai uno prodotto da Microsoft sicuramente avrai spesso usato questa importante sezione del sistema. Da questa sezione è possibile amministrare praticamente in tutte le sue sfaccettature le varie funzionalità che Windows offre ai suoi utenti. Sembrerebbe però che potrebbe non esserci in futuro dello spazio per lui visto che il colosso informatico statunitense potrebbe eliminarlo in Windows 10.

Con l’arrivo della tecnologia “touch” anche nei notebook e di Windows 8 è sorto il problema del doppione dell’applicazione Impostazioni, touch friendly, ed il vecchio e caro pannello di controllo. Da ciò che si è potuto constatare fino ad oggi sappiamo che anche il suo successore, Windows 10, avrà queste due applicazioni. Microsoft ha deciso fino ad ora di migliorare Impostazioni inserendo nuove funzionalità. L’annuncio del probabile ritiro del caro e amato pannello di controllo arriva da Gabe Aul, capo del programma Microsoft Insider, e Brandon LeBlanc, Senior Program Manager, su Twitter dove, in seguito ad una domanda posta da un utente, hanno paventato l’ipotesi di togliere per sempre il pannello di controllo a favore dell’applicazione Impostazioni. Gabe Aul in particolare ha dichiarato sul popolare social network che due applicazioni molto simili creano una complessità di codice che può portare a rallentamenti nell’esecuzione del codice. Le Blanc ha però ricordato che ancora alcune funzionalità non sono state inserite in Impostazioni quindi bisognerà attendere il completamento di questa migrazione.

Molto probabilmente la sorte del pannello di controllo sono segnate e Windows 10 potrebbe segnare la sua fine. Voi siete favorevoli a questa svolta? Dite la vostra.