wikipedia

La Wikimedia Foundation di San Francisco, che supervisiona l’attività di Wikipedia, ha annunciato un nuovo servizio di intelligenza artificiale di nome ORES che aiuterà gli editor dei testi a individuare eventuali modifiche errate.

ORES (Objective Revision Evaluation Service) è accessibile a chiunque, e si avvale di un algoritmo che gli permette di calcolare se una modifica è potenzialmente “dannosa” o meno. “Questo servizio conferisce nuovi poteri agli autori attivi di Wikipedia aiutandoli a stanare eventuali modifiche errate, e può essere utilizzato per ‘valutare’ nell’immediato la qualità di un qualsiasi articolo di Wikipedia“, afferma un blog di Wikimedia. “Abbiamo fatto in modo che questa intelligenza artificiale risultasse un servizio aperto al web utilizzabile da chiunque“.

L’algoritmo – sostanzialmente formato da alcune righe di codice a completa disposizione degli autori dei contenuti della celebre piattaforma enciclopedica – funziona attraverso la creazione di modelli basati su valutazioni fatte da Wikipediani in carne ed ossa, al fine di generare una certa votazione per i i contenuti apportati. Nello specifico esso è in grado di fornire un punteggio sulla correttezza di un inserimento in un arco di tempo massimo di 100 millisecondi, e può essere utilizzato fin d’ora dopo svariati mesi di test.

Il progetto, inoltre, contribuisce a conferire maggiore libertà d’azione ai revisori “matricole”, sempre più scoraggiati dalla poca fiducia che gli utenti più esperti ripongono nelle loro modifiche: se, infatti, chiunque è libero di scrivere su Wikipedia, le correzioni (soprattutto quelle eseguite su pagine con rank elevati) devono invece essere prima vagliate da utenti “veterani”, e spesso vengono respinte prima di poter essere applicate. Questo nuovo algoritmo valuterà più velocemente l’utilità di un nuovo contenuto, con la speranza di coinvolgere nella scrittura quanta più gente possibile.

Sul blog si legge anche:

“La nostra speranza è che ORES produca dei fondamentali passi in avanti nel modo in cui eseguiamo il controllo di qualità – dei cambiamenti che rendano sia più efficace il controllo di qualità sia Wikipedia un luogo più ospitale per i nuovi editor”.

Wikipedia, che ricordiamo fare affidamento su migliaia di volontari che quotidianamente controllano e generano i contenuti delle sue infinite pagine, è stato in passato oggetto di vandalismo più o meno pesante volto alla creazione di vere e proprie bufale; la speranza è che questo nuovo strumento – che inizialmente verrebbe introdotto soltanto in alcune versioni della nota enciclopedia tra cui inglese, turco e portoghese – contribuisca ad alleviare alcuni dei problemi che affliggono il sito, ed eviti che a così tanti articoli debbano essere interdette delle nuove modifiche.

Via

CONDIVIDI
Articolo precedenteGioca e vinci Oppo R7s o uno sconto il 7 dicembre!
Prossimo articoloSamsung dovrà risarcire Apple di 548mln di dollari