Wi-Fi 802.11ad

La tecnologia Wi-Fi ha fatto un grande passo in avanti con la certificazione dello standard Wi-Fi 802.11ad (chiamato anche WiGig) su alcuni prodotti. La nuova tecnologia, che dovrebbe cominciare a diffondersi il prossimo anno, è in grado di raggiungere velocità fino a 8Gbps.

I router Wi-Fi attualmente in commercio solitamente funzionano sulle bande da 2,4Ghz o 5Ghz, che permettono di ottenere un segnale discretamente ampio ed una buona penetrazione attraverso gli ostacoli ma consentono una velocità di download limitata. Inoltre, con l’introduzione di così tanti dispositivi e ricevitori wireless, che utilizzano pressapoco le stesse bande, il segnale via etere risulta spesso congestionato, risultando in prestazioni sensibilmente ridotte.

Wi-Fi 802.11ad

Fortunatamente, i router ed i dispositivi in commercio dal prossimo anno dovrebbero supportare il nuovo standard 802.11ad. La nuova tecnologia utilizza bande nel range dei 60Ghz per permettere il trasferimento di molta più banda, inoltre almeno inizialmente non ci sarà pericolo di congestione.

Sfortunatamente questa tecnologia non è perfetta e presenta un grande problema. Le onde nello spettro elettromagnetico, a queste frequenze, non sono in grado di penetrare ostacoli come i muri, per cui bisognerà trovarsi nella stessa stanza in cui si trova il router per poter sfruttare questa tecnologia. Nel caso in cui questo non sia possibile, i dispositivi funzioneranno con le normali frequenze dello standard Wi-Fi.

I primi dispositivi a supportare il nuovo standard Wi-Fi 802.11ad arriveranno da Dell, con il Latitude E7450/70, Intel e Qualcomm nel corso del prossimo anno.

Via

CONDIVIDI