Con White Night il mondo dei videogame subisce una rivoluzione, alcune software house hanno deciso di uscire dagli schemi e di proporre qualcosa di diverso.

White Night è la conferma ufficiale che anche i videogiochi moderni possono tornare a presentarsi in stile bianco e nero.
Gli appassionati di Thriller si ritroveranno all’interno di una fantastica avventura survival horror da brivido. In rete è già comparso il trailer che mostra la grafica proposta dal lavoro sviluppato da Osome Studio. White Night è disponibile su PS4, Xbox One, Pc e Mac e permetterà ai giocatori di sentirsi catapultati negli anni 40.
Un videogame retrò che ha la capacità di attirare le attenzioni del giocatore, grazie a quel tipo di atmosfera difficile da dimenticare. Ogni passo nel vuoto vi farà saltare dalla sedia, tra ombre, cimiteri e immagini che vi toglieranno il fiato, siamo certi che seguirete fino alla fine dell’avventura.

CONDIVIDI
Articolo precedenteScheda Tecnica Samsung Galaxy Win 2
Prossimo articoloYahoo: Il futuro delle password è On demand
  • Giacinto Mazzatella

    http://images.nintendolife.com/screenshots/10486/large.jpg
    MadWorld (2009) per Wii. Informarsi un pò prima di scrivere no? Oppure è una semplice marchetta?

    • orlroc

      sinceramente non capisco il tuo commento… White Night è un videogioco nuovo di cui tutti parlano e non vedo il motivo di tale polemica… se puoi articolare meglio il discorso, ne possiamo parlare! 😀

      • Giacinto Mazzatella

        dicesi marchetta…fa rima con: marketing. Chiaro?

        • orlroc

          Se intendi che l’articolo è sponsorizzato, ti assicuro che non è così…per il resto, credo si tratti di una news su un gioco che in questo momento attira molto vista l’originalità… poi se c’è un titolo più vecchio come quello che hai linkato te… beh… non sarà ne il primo ne l’ultimo gioco diventato famoso nonostante esistessero titoli simili già sul mercato… candy crash sicuramente non spicca per originalità…….

          • Giacinto Mazzatella

            forse vuoi dire Candy crUsh?

          • Michele Checola

            Candy crUsh, certo. credo che un errore può capitare a tutti o ci troviamo davanti all’eletto?

          • Giacinto Mazzatella

            ma quale eletto, prima di pretendere di “scrivere” su un qualsivoglia argomento bisognerebbe prima informarsi un minimo.

          • orlroc

            Mi spieghi quale sarebbe l’errore così evidente in questo articolo? La presenza di un gioco del 2009 per Wii? E quindi? Cosa vorrebbe significare? Se invece di criticare in modo sterile e superbioso, argomentassi meglio ciò che vuoi o meglio, vorresti esprimere, forse ti potrei rispondere….

          • Giacinto Mazzatella

            so che avete capito cosa voglio dire. Nulla da aggiungere. Saluti.

          • Michele Checola

            Continui ad alimentare il thread con sterile spam invece di interagire in modo costruttivo argomentando serenamente la tua poco umile uscita iniziale. Credo che sia questo a decretare il termine di un inutile flame.

          • Giacinto Mazzatella

            whatever.

          • Michele Checola

            Guarda, con tutta la buona volontà ti assicuro che non si capisce cosa consideri così grave; l’unica ipotesi è che disapprovi l’appellativo di “rivoluzionario” allo stile B/N del gioco, dal momento che citi un link ben preciso con un esempio indicativo. Ecco, a dirti la verità non immaginavamo che fosse difficile contestualizzare il suddetto appellativo alla fase che stiamo vivendo attualmente caratterizzata dalla massiccia quantità di videogiochi che hanno spopolato negli ultimi anni e rispetto ai quali un franchise che riproponga un modello grafico stile anni ’30 e ’40 si discosta non poco, realmente apparendo “rivoluzionario”. Non ci aspettavamo che il termine venisse preso alla lettera. Tutto qui, buona vita

          • Giacinto Mazzatella

            anche a te. Le parole sono importanti, c’è bisogno di criterio nell’usarle.

          • Michele Checola

            Sono d’accordo, ma probabilmente c’è più bisogno di dare il giusto peso alle cose, ed evitare di fare “caciara” per le cose che non meritano “caciara”. La “caciara” riserviamola ai problemi veri, la tua osservazione poteva essere esternata con toni più amichevoli e sicuramente l’avremmo apprezzata nell’immediato invece di ritrovarci in questa lunga diatriba.

          • Giacinto Mazzatella

            Vabbe’, devi per forza avere l’ultima, te la concedo. Saluti. Stavolta sul serio.

          • orlroc

            Grazie per la correzione. Comunque al massimo “forse vuoi scrivere o avresti voluto scrivere” era più corretto. Non siamo in una videochat, sono lettere, è scrittura… 😉 questo per farti capire che errare è umano.