Whatsapp supporto 3D touch

Jan Koum, fondatore del più famoso servizio di messaggistica istantaneo al mondo ha appena annunciato durante la conferenza DLD che si sta tenendo in questo momento a Monaco, una notizia a sorpresa sicuramente gradita da milioni di utenti: WhatsApp gratis per tutti, grazie alla scelta dell’azienda di abolire del tutto il costo dell’abbonamento annuale.

La scelta sarebbe stata dettata dopo che l’azienda si è resa conto che diverse persone hanno rinunciato a sottoscrivere l’abbonamento annuale a WhatsApp non per il costo, comunque esiguo da affrontare, quanto piuttosto per la paura di inserire i dati della propria carta di credito sui vari Store legati alla propria piattaforma, richiesta necessaria per poter effettuare il pagamento.

WhatsApp conta ad oggi oltre 900 milioni di utenti mensili che sottoscrivendo l’abbonamento annuale al servizio, dal costo di 0.89€ per il nostro Paese, portano nelle casse dell’azienda di proprietà di Facebook qualcosa come 1 miliardo di dollari all’anno, denaro che ora in avanti, con questa coraggiosa scelta aziendale, non arriveranno più. Per sopperire al mancato incasso degli abbonamenti Jan Koum e Mark Zuckerberg stanno cercando comunque nuove strade per WhatsApp che potrebbe presto affacciarsi al proficuo settore business, attraverso il rilascio di un apposita versione del servizio e che consentirebbe di avvicinare cliente ed aziende, grazie ad una comunicazione rapida, efficace e diretta.

“Se per sopperire alla rinuncia degli introiti dell’abbonamento annuale inseriremo delle pubblicità su WhatsApp? La risposta è no. Da quest’anno proveremo degli strumenti che permettono di utilizzare WhatsApp per comunicare con organizzazioni e con il mondo del business. Si potrà comunicare con la propria banca per avere informazioni sulle ultime transazioni  per sapere se siano sospette o meno, oppure con una compagnia aerea su eventuali ritardi del volo. Noi tutti riceviamo già simili messaggi attraverso i classici SMS e le chiamate, ma noi vogliamo testare degli strumenti che permettano di farlo anche su WhatsApp, offrendovi ancora un’esperienza d’uso senza pubblicità e spam.”

Nonostante lo stesso Koum ha annunciato che attualmente “non è stata scritta neanche un singola linea di codice” di questa presunta versione destinata alla comunicazione tra azienda e cliente, presto potremmo probabilmente disporre di un nuovo WhatsApp for Business.

Nel frattempo tutti siamo felici di sapere che  il costo annuale di WhatsApp sarà abolito fin da subito su tute le piattaforme, mentre lo stesso Koum ha precisato che serviranno comunque alcune settimane prima che l’intera infrastruttura di pagamento venga disabilitata su tutti i dispositivi in cui è operativa.

Purtroppo, unica nota dolente di questa notizia, è stato confermato che non sarà previsto nessun rimborso del costo annuale di abbonamento a WhatsApp per coloro che hanno appena pagato o lo faranno prima della disattivazione del servizio, per cui vi raccomandiamo di non abbonarvi a WhatsApp in questi giorni ed attendere che diventi definitivamente gratuito per tutti!

CONDIVIDI
Articolo precedenteWindows 10 Mobile, aperto il preordine Acer Jade Primo in Italia!
Prossimo articoloTop 10 smartphone più venduti della settimana (11-17 gennaio)