WhatsApp dice stop alle catene di Sant’Antonio

WhatsApp dice stop alle catene di Sant’Antonio

WhatsApp è uno strumento di comunicazione sensazionale. Grazie all’applicativo è possibile scambiarsi messaggi gratuiti con tutti i contatti ed eventualmente eseguire anche chiamate e videochiamate sempre gratuite. Per quanto sia straordinario l’applicativo è però anche utilizzato davvero tanto da chi ama far girare catene di Sant’Antonio.

Chi non ne ha ricevuta una? “Condividi questo messaggio con almeno 549 mila contatti o domani nevica“, giusto per dirne una (sperando non diventi reale!). Nel bene e nel male un po’ tutti sanno a cosa ci riferiamo e per ora non c’è modo di sfuggire da questo tormento, come detto, per ora…

L’applicazione nel corso di quest’ultimo anno è stata davvero migliorata tantissimo. É stato eliminato l’abbonamento e reso il servizio gratuito per tutti, sono state aggiunte tante funzioni e, a quanto pare, ne stanno per arrivare altre.

WhatsApp si prepara a fermare le fastidiosissime catene di Sant’Antonio

WhatsApp iOS
WhatsApp iOS

La cosa fastidiosa è che queste catene nel 99,99% delle volte contengono soltanto bufale. Si stimola la disinformazione e non c’è modo di controllare questo fenomeno. Grazie ad un nuovissimo algoritmo il sistema sarà però automaticamente in grado di captare i messaggi che sono stati inviati più di 25 volte. In questo modo diventerà subito chiaro che si tratta di una fastidiosissima catena.

Una volta che questi messaggi saranno identificati dal sistema il loro contenuto sarà esaminato. Nel caso venisse quindi confermata l’eventuale catena il tutto sarà bloccato. Che dire, noi non vediamo l’ora che il nuovo algoritmo entri in funzione, magari tornare ad usare WhatsApp sarà un piacere.