Whatsapp

La svolta, tanto attesa, alla fine è arrivata: Whatsapp ha ufficialmente lanciato le videochiamate. Il servizio di messaggistica istantanea tra i più usati al mondo ha tenuto fede ai rumors che si rincorrevano da settimane e che volevano l’introduzione della feature entro la fine del 2016. La fase di rollout è cominciata oggi e riguarderà i dispositivi mobili con iOS, Android o Windows 10 Mobile. Insomma, nelle prossime ore (anche se c’è da dire che la velocità dell’aggiornamento potrebbe variare a seconda dei paesi coinvolti) tutti potremo goderci la nuova importante funzione che segna un punto importantissimo a favore di Whatsapp nei confronti dei competitors, Telegram su tutti.

whatsapp videochiamata

La notizia è stata anticipata in mattina dall’account Twitter WABetaInfo che, prima sul proprio canale Telegram e poi con due tweet, ha specificato anche come avere da subito la tanto attesa funzione. Il modo più semplice è quello di effettuare un backup dell’applicazione, disinstallarla e poi procedere con una nuova installazione. A quel punto dovrebbe già comparire l’iconcina relativa alle videochiamate su Whatsapp. La funzione si attiverà automaticamente anche nel caso in cui si dovesse ricevere una videochiamata da un altro contatto che già ha installato la nuova versione.

whatsapp videochiamata

L’intervento da parte della fonte è stato utile, poi, per ribadire come già detto, che l’abilitazione delle videochiamate Whatsapp è ufficialmente in uscita anche per chi dispone di un iPhone, soprattutto perchè questa versione dell’app si trovava in una fase decisamente più avanzata rispetto a quella per Android. Insomma, occhi aperti perché già nella giornata di oggi potremmo andare incontro alla notifica tanto invocata per l’aggiornamento di Whatsapp. L’aggiornamento 12.47: WABetaInfo ricorda che per creare una videochiamata tra un utente Android ed uno iOS è necessario che anche quest’ultimo le abbia abilitate, fermo restando che la diffusione di questa funzione avverrà in modo progressivo a seconda della nazionalità degli utenti.