Voucher IKEA da 75€, torna la truffa su WhatsApp

Voucher IKEA da 75€, torna la truffa su WhatsApp

Il Commissariato di PS Online – Italia, la pagina Facebook ufficiale della Polizia di Stato, mette in guardia sull’ennesima truffa in circolazione tramite WhatsApp: in questi giorni stanno nuovamente circolando dei falsi voucher dal valore di 75 euro da parte di IKEA.

Il testo del messaggio recita quanto segue: “IKEA sta dando libero €75 voucher a tutti su di esso è 75 ° anniversario! Questo coupon è valido per una persona per famiglia, non deve essere scambiato o venduto a terze parti per contanti o incentivi, cedola dovrebbe essere raccolto da cassiere sul banco. Tutti i diritti riservati @ IKEA 2017″.

In realtà non si tratta di un regalo ma di “phishing”, ovvero dell’ennesimo tentativo di frode messo in circolazione per rubare le informazioni degli utenti che compilano il questionario presente all’interno del link allegato, lo stesso delle precedenti truffe che utilizzano marchi di grandi catene di negozio, come ad esempio i fantomatici buoni sconto di Amazon e Acqua&Sapone.

Come appena accennato, questo tipo di messaggi phishing circolano ormai da anni in vari canali social, specialmente sulla nota applicazione di chat, al punto che la stessa IKEA ha deciso di diffondere il seguente comunicato all’interno del suo sito ufficiale: “IKEA ITALIA RETAIL S.R.L. segnala la sua totale estraneità riguardo l’invio di e-mail o di messaggi tramite sistema whatsapp aventi per oggetto “Buono spesa IKEA da 150 Euro”, “Buono spesa IKEA da 900 Euro”, “Buono IKEA da euro 500”. Al fine di tutelare i propri clienti IKEA sta intraprendendo tutte le necessarie azioni tese a far luce sull’accaduto. Nessun dato in possesso di IKEA è stato utilizzato per la creazione ed invio delle e-mail o messaggi in oggetto”.

Il modus operandi è molto simile a quello illustrato nel precedente articolo inerente la truffa del voucher per la catena di supermercati Carrefour, disponibile nell’articolo dedicato “Voucher di 250€ dalla Carrefour: ennesima truffa su WhatsApp, come difendersi“: non appena si clicca sul link ricevuto tramite WhatsApp, si viene reindirizzati su una pagina web contenente il logo del negozio prescelto, dove viene proposto un questionario composto da poche semplici domande, il cui scopo è quello di carpire il numero di telefono per attivare l’ignaro utente a  servizi in abbonamento non richiesti in grado di prosciugare il credito della SIM.

Come specificato anche nei precedenti articoli il consiglio rimane sempre lo stesso: nel caso abbiate compilato fino in fondo il questionario ed abbiate fornito il numero di telefono consigliamo di chiamare l’Assistenza Clienti del gestore di appartenenza al fine di bloccare eventuali abbonamenti indesiderati.

Di seguito il post originale condiviso da Commissariato di PS Online – Italia:

www.facebook.com/commissariatodips/posts/833699443458405