Vodafone cambia strategia, Hotspot gratuito e addio “Exclusive”

Vodafone cambia strategia, Hotspot gratuito e addio “Exclusive”

Secondo alcune voci delle ultime ore, pare che Vodafone sia intenzionata a modificare alcuni aspetti della propria strategia, offrendo diversi vantaggi ai propri clienti, senza aumentare il prezzo della promozione scelta.

Addio Vodafone Exlusive

Il primo aspetto da analizzare riguarda il rinnovo dell’offerta ogni 30 giorni senza alcun aumento dovuto a tale rimodulazione. Il rischio era davvero alto, visto il comportamento che aziende rivali hanno avuto in questo campo. La scelta presa dall’operatore rosso stupisce in positivo in quanto nonostante l’ottima copertura offerta, il costo dei servizi di Vodafone è sempre stato superiore rispetto alla concorrenza.

Ulteriore cambiamento potrebbe riguardare il vecchio e affermato programma “Exclusive”. Quest’ultimo, al costo di 1,90€ in più, offriva la possibilità di navigare tramite Hotspot, avvalersi di un biglietto gratuito per il cinema ogni mese e utilizzare le mappe senza consumare i propri GB legati alla connessione di rete. Le ultime due funzioni potrebbero sparire completamente, mentre per quanto riguarda l’Hotspot, questo dovrebbe diventare gratuito e utilizzabile per tutti coloro che posseggono una tariffa sulla propria SIM. Insieme ad “Exclusive”, perderà il supporto anche “Sunday”.

L’ultimo cambiamento che andiamo ad analizzare, riguarda i vecchi e dimenticati SMS. Da quando le applicazioni di messaggistica istantanea hanno preso il sopravvento, tutti gli operatori hanno deciso di ridurre sempre di più la quantità di SMS utilizzabili senza costi aggiuntivi. Ora Vodafone però sembra voler eliminare definitivamente i messaggi di testo nelle promozioni future che arriveranno dallo stesso operatore.  Esami cambiamento invece per chi possiede già una tariffa che li comprende.

Per il momento si tratta soltanto di voci, ma è molto probabile che presto la stessa Vodafone annuncerà questi cambiamenti a tutti i propri clienti. Ovviamente non possiamo essere che felici di tali decisioni e non ci resta che sperare che tali rimodulazioni avvengano il prima possibile.