Vivo X21 certificato dall’ente 3C: avrà fingerprint sotto schermo

Vivo X21 certificato dall’ente 3C: avrà fingerprint sotto schermo

La nuova gamma Vivo X21 incomincia ad assumere un po’ più concretezza, in ossequio alla certificazione dell’ente governativo cinese 3C incassata in queste ore. Non c’è ancora un riferimento diretto al nome commerciale del nuovo smartphone Vivo, ma il richiamo ai successori degli attuali X20, X20 Plus e X20 Plus UD è pressoché unanime ed evidente. Come documentato infatti dall’agenzia orientale, il dispositivo in questione avrà il compito di subentrare alla gamma X20 in commercio.

Un indizio che sa insomma di riprova evidentissima, al quale fa però il paio un altro fattore cardine: Vivo X21 sarà commercializzato in differenti varianti, ivi incluse quelle contrassegnate dalle sigle “Plus” e “UD”. Denominazione, quest’ultima, che suggerisce – nonostante la penuria di indiscrezioni in merito – la presenza di lettore di impronte digitali (o “fingerprint”, che dir si voglia) incastonato sotto il display. Sulla scorta dell’ultimo Vivo X20 Plus UD.

Al momento mancano ancora ulteriori dettagli, ma ci sono speculazioni che fanno riferimento ad alcuni paradigmi salienti della nuova gamma Vivo X21. Ad esempio, tutti i terminali presenteranno e faranno sfoggio di un display senza bordi fornito da Samsung, mentre lato CPU dovrebbe esser certa e garantita la presenza dell’interessantissimo Snapdragon 670 di Qualcomm, in configurazione octa-core e impreziosito da 6/8 gigabyte di memoria RAM e supporto alla ricarica rapida da 18W.

Vivo X21 potrebbe esser, tra le altre cose, la vera musa ispiratrice del prossimo OnePlus 6, e chissà che a questo punto non sia implementato il lettore di impronte digitali sotto schermo sul successore del 5T. Che a sua volta ha ereditato design e display con rapporto in 18: 9 dall’attuale ed apprezzata gamma Vivo X20 presente sul mercato. Staremo a vedere.

FONTE: GizChina