Vintage Computer festival: la storia del pc per tutti

Vintage Computer festival: la storia del pc per tutti

Si tratta di un grande evento popolare che si terrà a Roma i prossimi 28 e 29 aprile presso il Complesso ex Cartiera di Latina, il Vintage computer festival racconterà la storia del pc, questo strumento ormai entrato nelle case di tutti, aziende e privati che ci ha cambiato la vita, una storia gloriosa fatta di successi ma anche fallimenti che ci ha condotto fino ad oggi. L’evento sarà gratuito quindi accessibile a tutti con una grande esposizione che parte dalle origini fino ad arrivare agli anni ’90.

La storia del computer attraverso i racconti sui successi della Olivetti che racconterà del primo pc della storia l’Olivetti Programma 101, quindi si racconteranno eventi e aneddoti sul mondo dell’informatica negli anni ’80. Inoltre interventi e tavole rotonde per coinvolgere anche la generazione attuale per parlare di computer, informatica, internet e social network.

Grazie al contributo di Rai Scuola ci saranno quattro protagonisti italiani della storia del personal computer: Gino Roncaglia, filosofo e storico autore del programma Rai Mediamente, Corrado Giustozzi, indimenticabile firma della rivista di riferimento MCmicrocomputer e ex direttore di Byte Italia, Doriano Guerrieri, sales e marketing manager di Apple Italia nei primi anni ’80, e Stefano Ferilli, responsabile della raccolta museale del Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Bari.

Non mancherà neanche un momento di storia per immagini con la proiezione del documentario The Commodore wars che racconterà la nascita del pc.

L’area dell’esposizione si estende per 400 mq ospitando numerose associazioni italiane che da tempo sono impegnate nel recuperare materiali e informazioni vintage, promuovere la conoscenza del mondo informatico a tutti e i visitatori potranno visionare i vari stand espositivi con materiale informatico dal 1965 agli anni ’90. Si parte dalla stessa Olivetti P101 del 1965, per arrivare all’Altair 8800 che diede inizio alla rivoluzione nel 1975 e all’IMSAI 8080 il famoso computer di War Games.

Non potranno di certo mancare pezzi unici della Apple piuttosto che i vari Osborne 1, IBM PC, Apple Lisa e Macintosh, Commodore Vic20 e 64, Sinclair Spectrum, Atari, Amstrad, i dimenticati MSX e tanti altri sconosciuti alla massa.

L’esposizione è a cura dell’Associazione culturale Vintage Computer club Italia nata nel 2016, che fa parte della Vintage Computer Federation, l’organizzazione no-profit nata negli Stati Uniti organizzatrice dei Vintage Computer Festival (VCF) e vari altri eventi a livello internazionale.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: