Il primo PC  Apple I creato nell’aprile del 1976  da Steve Jobs e Steve Wozniak, è stato venduto all’asta  in Germania alla modica cifra di 110 milla euro. Il proprietario della casa d’aste Uwe Breker,  ha organizzato a Colonia la vendita del vecchio computer ma di certo non pensava si s-vendesse ad un prezzo cosi inferiore alle aspettative, considerato che il pc è in perfette funzioni con in dotazione il libretto di istruzioni, fattura e certificazioni di proprietà, un cimelio storico appartenuto ad un ingegnere informatico di Berkeley che lo aveva ” curato” con dedizione.

in effetti l’ultima vendita di uno storico Apple I, della stessa casa d’aste, è  avvenuta nel 2013, dove fu acquistato per la più ragguardevole cifra di 560 mila euro, questa volta si è dovuto dimunuire il prezzo, per realizzare qualcosa, e questo nonostante la storia dell’Apple I sia oramai una leggenda cominciata proprio progettando quel PC  da cui è iniziato un cambiamento epocale.

Una storia quella dei computer che nasce molto lontano, se si pensa che ad aver inventato la macchina da scrivere è stato per primo, l’italiano  Giuseppe Ravizza,  nel  1846  e che  nel 1908 la italianissima Olivetti fu “prima fabbrica nazionale di macchine per scrivere”, nel 1978  fece uscire la prima macchina per scrivere elettronica a livello mondiale e nel 1982 il primo PC professionale europeo. Da allora molto è stato creato.

L’idea del giovane 21 enne Steve Wozniak, nacque nel 1975, con l’intento di creare un PC  economico assemblando pezzi di varia provenienza, infatti acquisto i pezzi da un negozio di informatica, così arrivò la prima creazione di Apple I, che allora  costava 666 dollari,  si poteva collegare ad un televisore e sfoggiava già il logo della mela morsicata.

 

CONDIVIDI
VIAhttp://www.repubblica.it/tecnologia/2017/05/20/news/leggendario_computer_apple_i_venduto_a_soli_110_000_euro-165938392/