Il mercato della telefonia fissa è molto ampio ed articolato e presenta piani tariffari piuttosto differenti tra loro, come mostra il comparatore di SosTariffe per offerte ADSL. A diversificare, notevolmente, i vari profili tariffari troviamo un parametro in particolare, la velocità di navigazione, un dato che può essere facilmente calcolato da casa.

Le connessioni ADSL “standard” arrivano sino ad una velocità nominale in download di 20 Mbps mentre grazie alla fibra ottica è possibile raggiungere valori nettamente superiori, partendo da 30 Mbps ed arrivando a ben 500 Mbps. Il dato riportato dai singoli operatori non rappresenta però la velocità di navigazione effettiva ma è un valore nominale che, in alcune situazioni, può differire notevolmente rispetto al valore reale.

A determinare la velocità di navigazione effettiva di una connessione Internet (ADSL o fibra ottica) troviamo vari fattori. La congestione del traffico di rete, l’eventuale presenza di problemi tecnici della linea di casa o dei dispositivi (modem, PC o device mobili) che utilizziamo per accedere ad Internet o ancora l’effettiva distanza della rete domestica dalla centrale telefonica (all’aumentare della distanza, la velocità effettiva può diminuire drasticamente).

Fortunatamente è possibile misurare, in modo molto semplice, la velocità di navigazione effettiva della rete Internet che si sta utilizzando direttamente da casa. Per testare la nostra rete è sufficiente avere a disposizione un browser web ed avviare uno speed test ADSL tramite l’apposito misuratore di SosTariffe.it. Inserendo il comune di residenza,il valore nominale della velocità della rete che si desidera testare ed il costo mensile della bolletta telefonica il test prenderà il via offrendo all’utente un risultato dettagliato sullo stato della rete. In particolare, i risultati dello speed test di SosTariffe.it si concentrano su due parametri fondamentali: la velocità effettiva di download e la velocità effettiva di upload. 

Se tra la differenza tra il valore effettivo ed il valore nominale (comunicato dall’operatore) risulterà essere piuttosto marcata potrebbe diventare vantaggioso effettuare un cambio di operatore. In tal caso, il comparatore di offerte arriverà in nostro soccorso proponendoci le tariffe più interessanti, per rapporto qualità /prezzo, per la nostra linea di casa. Per chi utilizza una connessione ADSL ma è raggiunto anche dalla fibra ottica, il cambio di linea potrebbe portare un netto miglioramento delle performance di connessione con una qualità reale della navigazione decisamente migliore.

CONDIVIDI
Articolo precedenteOverwatch: la versione beta è quasi completa
Prossimo articoloSony rilascia Android 6.0.1 Marshmallow anche per i modelli Xperia Z2 tablet ed altri