E’ terminato da poco il concerto al Modena Park dove il grande Vasco Rossi ha festeggiato con oltre 220.000 fans in delirio assoluto, i 40 anni di carriera, ma se come era lecito attendere l’hashtag #modenapark è diventato uno dei maggiori trend topic di giornata su Twitter e Facebook a sorpresa il record va allìhashtag #Bonolis che, almeno in questa occasione e sicuramente non per la felicità del conduttore romano, oscura il Komandante.

Colpevole di questo triste record per Paolo Bonolis e per l’hashtag #Bonolis è stata sicuramente la Rai che, colpevolmente, ha pubblicizzato da giorni la diretta del concerto evento al Modena Park di Vasco Rossi senza però precisare in modo adeguato, di non possedere i diritti per la trasmissione completa dell’evento ma solo per alcune canzoni mentre il restante evento è stato coperto dal commento e dell’approfondimento di Paolo Bonolis, per la disperazione di tutti i fans davanti alla televisione che ovviamente si sono catapultati in rete per esprimere il proprio disappunto, utilizzando proprio l’hashtag #Bonolis.

Tra i tanti tweet presenti sicuramente alcuni sono stati decisamente spiritosi ed ironici, chiedendo ad esempio al povero “#Bonolis, sai che sei l’uomo più odiato di Italia questa sera?” oppure “Peccato ci sia quel cantante che interrompe spesso #Bonolis” ed ancora “#Bonolis, il Paolini della serata”.

Tra l’altro il conduttore è stato anche particolarmente criticato per una camicia davvero particolare e forse fuori luogo per l’evento “La camicia di #Bonolis: gli spari sopra sono per te” ed ancora “Dite a Bonolis di riportare la camicia a Red Ronnie”.

Insomma se per Vasco Rossi questa serata sarà sicuramente indimenticabile, per il povero Bonolis sarà difficilmente da dimenticare soprattutto perché aprendo Twitter o Facebook e digitando #Bonolis, i social gli ricorderanno questo concerto per molto, molto tempo.