Uno studio rivela che Pokémon GO può ridurre significativamente lo stress

Secondo uno studio effettuato dall’Università di Tokyo è emerso che giocare a Pokémon GO può rivelarsi un buon metodo per combattere lo stress.

I ricercatori hanno esaminato un campione di 3915 lavoratori full time tramite un questionario di autovalutazione, proposto per studiare eventuali relazioni statisticamente affidabili tra l’utilizzo di Pokémon GO e la riduzione del livello di stress. Ne è emerso che i giocatori con almeno un mese di attività hanno mostrato livelli di stress psicologico inferiori rispetto a coloro che non hanno utilizzato l’applicazione videoludica.

Non è la prima volta che si sottolineano gli aspetti positivi del videogame sulla salute dei giocatori: secondo precedenti ricerche, i giocatori di Pokémon GO tendono a mantenere uno stile di vita meno sedentario, dato che questi ultimi hanno registrato un incremento del 26% dei passi effettuati in un mese, grazie al gameplay dell’applicazione che combina la Realtà Aumentata con la localizzazione GPS, incentivando i giocatori a spostarsi fisicamente nel mondo reale per poter avanzare di livello e catturare Pokémon.

Nonostante sia passato oltre un anno dal suo debutto, recenti dichiarazioni effettuate dal Presidente di The Pokémon Company hanno reso noto che il gioco è stato “realizzato solo il 10 per cento di ciò che Pokémon e Niantic stanno cercando di fare. Andando avanti dovremo includere esperienze Pokémon fondamentali come lo scambio dei Pokémon e le battaglie PvP, e altre funzioni” (ulteriori dettagli disponibili al seguente link).

VIANature.com
FONTECnet.com
CONDIVIDI
Articolo precedenteFuori Tutto: il nuovo volantino Euronics propone Huawei P10 Lite a prezzo stracciato
Prossimo articoloQualcomm rimanda il lancio di Snapdragon 836 al 2018