steve jobs

Se il design di iPhone fosse come quello originale ideato da Steve Jobs, di certo ci sarebbero stati due pulsanti invece di un semplice pulsante Home.

Imran Chaundhry, designer che ha lavorato al fianco di Steve Jobs per oltre 19 anni, ha rivelato che inizialmente il melafonino era stato progettato senza alcun pulsante. Soltanto successivamente è stato stabilito che era necessario un tasto Home, mentre Jobs proponeva anche una sorta di “tasto di ritorno”.

I commenti del designer si trovano all’interno del libro scritto da Brian Merchant, “The One Device“, disponibile da oggi, che contiene la storia segreta di iPhone. Secondo il libro, Chaundhry è riuscito a convincere l’ideatore originario di Apple ad abbandonare l’idea, dicendogli che affinché la gente riponesse fiducia nel fatto che il dispositivo eseguiva effettivamente le operazioni da essa impartite, non dovesse esservi disponibile un secondo pulsante.

Il libro è stato lanciato su Amazon e non è necessario essere un grande fan di Apple o un utente iPhone per trovare affascinante la storia di come tutto è nato. Il testo fornisce ai lettori anche un posto in prima fila riguardo a certe dispute che ebbero luogo al momento di prendere importanti decisioni come, appunto, quella di includere o meno il pulsante ‘back’.

VIAPhonearena
CONDIVIDI
Articolo precedentePassa a Tre da TIM e Operatori Virtuali con Play GT5: 250 minuti e 2,5GB a 1,25€ a settimana
Prossimo articoloOUKITEL K10000 Pro ancora valida la vendita flash a 179,99$