Un nuovo device Xiaomi compare online con 3GB di RAM e 64GB ROM

Un nuovo device Xiaomi compare online con 3GB di RAM e 64GB ROM

Ad appena qualche settimana dopo il lancio di Xiaomi Mi 5s e Mi 5s Plus, una nuova immagine di un dispositivo del gigante cinese ha fatto la propria comparsa online. I leak in questione, di cui abbiamo discusso in precedenza, raffigurano uno smartphone con chassis in alluminio nero che dovrebbe coincidere con un terminale della gamma Redmi o un possibile Mi 5c.

Xiaomi

La parte frontale del dispositivo è ricoperto da un vetro con curvatura 2.5D e sembra integrare lo stesso lettore ad ultrasuoni presente in Xiaomi Mi 5s. Il retro del misterioso smartphone è composto da due tonalità di nero, con annesse le bande delle antenne, ed ospita il comparto fotocamera che consiste di sensore e flash LED. La fotocamera è posizionata in alto a sinistra mentre il pulsante d’accensione con il bilanciere del volume sono posizionati a destra, allineandosi ai recenti smartphone dell’azienda.

Una delle immagini leak, ad ogni modo, ci ha fornito alcune specifiche che accompagneranno il terminale. Tra queste figurano le memorie, 3 GB di memoria RAM e 64 GB di storage ed una CPU octa-core con clock a 2.2 GHz. Per quanto concerne il software, lo smartphone di Xiaomi arriverà con Android 6.0 Marshmallow personalizzato dall’interfaccia MIUI 8.

[amazonjs asin=”B01GVTCX4Y” locale=”IT” title=”Xiaomi Redmi 3 – Colore Oro – 3GB RAM 32GB ROM – 5.0 pollici HD 4G LTE Smartphone Qualcomm Snapdragon 616 Octa Core Con Sensore Impronte Digitali e Caricatore Europeo”]

Tutte queste informazioni sono state condivise sul social Weibo, assieme alle immagini pubblicate in alto, dichiarando che lo smartphone di Xiaomi fosse un dispositivo della gamma Redmi e che il chip a bordo fosse un MediaTek Helio P20, prezzato al pari di Mi 5s.

Non abbiamo alcuna informazione sulla data di rilascio e siamo sicuri che il dispositivo di Xiaomi verrà accompagnato da decine di altre feature e specifiche di cui al momento non siamo al corrente. Non ci resta che attendere ulteriori informazioni sul misterioso dispositivo.