Umi Touch è uno degli smartphone ‘cinesi’ del momento, recentemente passato tra le nostre mani ed in grado di superare con disinvoltura i nostri test come potrete leggere nella recensione completa disponibile qui. Dato che l’azienda cinese ha realizzato un prodotto di livello abbiamo realizzato una comparativa, una sfida che vede contrapposti UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus, un dispositivo che della qualità costruttiva fa uno dei maggiori punti di forza. Il piccolo cinese sfida quindi il gigante americano targato Apple.

Prima di iniziare questa sfida UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus ricordiamo che il dispositivo cinese è fornito di un corpo in metallo di qualità Premium, ha uno spessore complessivo di soli 8,5 millimetri, una batteria da ben 4.000 mAh e un lettore di impronte digitali più veloce di quello adottato da Apple su iPhone 6S Plus. Anche dal punto di vista della multimedialità UMi Touch dice la sua grazie al sensore IMX 328 di Sony scelto per la fotocamera principale.

UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus: design

UMi Touch dispone di un corpo in metallo resistente e disponibile nelle colorazioni argento, oro o grigio scuro. Nonostante la presenza di una batteria da ben 4.000 mAh, l’azienda cinese è riuscita nettamente a contenerne le dimensioni.
iPhone 6S Plus è senza dubbio un telefono attraente dotato di scocca in alluminio serie 7000, con le sue curvature e bordi arrotondati, idea vincente, ripresa proprio da Umi per la scocca posteriore del proprio dispositivo.

UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus: lettore impronte digitali

Sia iPhone 6S Plus che UMi Touch dispongono di un lettore d’impronte digitali integrato nel tasto Home posizionato anteriormente al di sotto del display. Per quanto riguarda la velocità di sblocco, sembra incredibile ma, UMi Touch è nettamente più veloce rispetto ad iPhone 6S Plus. Se infatti per quest’ultimo è necessario, premere il pulsante HOME, attendere l’accensione del display e quindi procedere allo sblocco tramite impronta, con UMi Touch è sufficiente toccare il tasto HOME per effettuare lo sblocco immediato del dispositivo, così come visibile dal video sottostante.

UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus: fotocamera

UMi Touch dispone di una fotocamera principale con sensore Sony IMX 328 da 13 megapixel, mentre iPhone 6S Plus dispone di una fotocamera da 12 megapixel.

Lasciamo alle immagini del video sottostante il giudizio sulle due fotocamere.

UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus: batteria

Confronto senza paragoni tra la batteria di UMi Touch ed iPhone 6S Plus. Basti dire che la batteria del TOUCH ha una capacità doppia rispetto a quella dello smartphone Apple. UMi Touch infatti ha una batteria non removibile da 4.000 mAh, contro quella da 2.750 mAh che equipaggia iPhone 6S Plus.

UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus: software

Il TOUCH UMi è disponibile fin da subito con il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshmallow. La nuova versione del sistema operativo Android è un piccolo passo in avanti rispetto a Lollipop, ma ha una nuova caratteristica interessante: Doze, un sistema di ottimizzazione implementato da Google che aumenta le prestazioni della batteria durante lo standby del dispositivo.

L’azienda cinese ha inoltre promesso che continuerà ad aggiornare costantemente il dispositivo con le patch rilasciate da Google e le nuove versioni di Android.

iPhone 6S Plus viene fornito con iOS 9, un sistema operativo dall’aspetto semplice, minimalista e accessibile, ma non in grado di offrire il grado di personalizzazione offerto da Marshmallow.

UMi TOUCH vs iPhone 6S Plus: prezzo e conclusioni

UMi TOUCH è venduto a 169 euro su Amazon Italia, un prezzo che lo rende indubbiamente uno degli smartphone dal miglior rapporto qualità/prezzo oggi sul mercato.

iPhone 6S Plus ha un prezzo di vendita di circa 700€ per la versione da 16GB, decisamente superiore la diretto concorrente.

E’ ovvio come i due modelli appartengano a fasce di prezzo nettamente differenti ed anche ad ecosistemi distanti tra loro ma, questa comparativa dimostra come, gli smartphone cinesi, una volta considerati prodotti poco costosi ma anche scarsamente qualitativi sotto tutti gli aspetti, stiano migliorando sempre più e come, anche con prodotti di fascia medio-bassa, possano sfidare colossi del calibro di Apple.

CONDIVIDI