Il tallone d’Achille di Nintendo Switch presente fin da prima del famoso Day One dello scorso 3 marzo è stato finalmente risolto:stiamo parlando dell’ormai famoso difetto di sincronizzazione al Joy-Con sinistro, segnalato già dallo scorso febbraio dagli addetti stampa che avevano ricevuto la nuova console in anteprima (tutti i dettagli al seguente link).

Dopo aver preso atto delle segnalazioni nei giorni scorsi, il colosso nipponico aveva già dichiarato di essere all’opera per trovare una soluzione: “Relativamente alla sincronizzazione dei Joy-Con, posso dirvi che siamo a conoscenza del problema e stiamo valutando alcuni report”, affermava il Presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime solo pochi giorni fa.

Ora Nintendo ha ufficialmente comunicato di aver individuato e risolto il problema dovuto a un piccolo difetto di fabbricazione. Nel dettaglio, la casa di Kyoto ha dichiarato che il difetto era causato da una piccola variazione nel processo produttivo, rassicurando i suoi utenti che il problema non si ripresenterà.

“Una piccola variazione nel processo produttivo ha generato le interferenze wireless che si sono riscontrate su un ristretto numero di Joy-Con sinistri. Il difetto è stato risolto e non si presenterà più in futuro in quanto abbiamo corretto il problema a livello produttivo”, ha affermato l’azienda giapponese a GameSpot.

In sintesi, la questione Joy-Con può considerarsi archiviata: chi acquisterà la console ibrida di nuova produzione non riscontrerà alcun problema, mentre coloro che sono in possesso di esemplari di attuale produzione è consigliabile recarsi in assistenza Nintendo per eliminare definitivamente il difetto.

In rete ci sono già le prime testimonianze di riparazione: l’utente Sean Hollister, che ha riscontrato questo problema si è recato presso un centro assistenza autorizzato il quale, dopo una breve verifica del difetto e del numero di serie della console, ha accettato di ripararlo gratuitamente.

Dopo circa una settimana, il Joy-Con è tornato al suo proprietario perfettamente funzionante. Al solo scopo informativo, l’utente ha voluto sbirciare all’interno del controller, per capire quale tipo di riparazione fosse stata apportata. La soluzione è stata a dir poco semplice: è stato inserito nell’angolo in basso a destra del dispositivo un semplicissimo e piccolo cubo di foam. Questo tipo di soluzione schermerebbe le interferenze del Joy-Con e eviterebbero che alcune parti del controller tocchino l’antenna.

L’utente ha condiviso la sua curiosità su Twitter, mostrando le foto del “prima” e del “dopo” la riparazione, visibile qui di seguito:

Fonte