Dopo aver rivoluzionato tramite una propria app, con molte polemiche e divieti inizali, il servizio di noleggio auto con conducente, Uber si lancia alla conquista dei cieli grazie a una collaborazione con Airbus, che offrirà a richiesta viaggi in elicottero. Il primo servizio dimostrativo della grande novità avverrà durante il festival del cinema di Sundanche, e al World Economic Forum di Davos, in Svizzera,  dove il top manager di Uber è uno degli invitati.
Uber_Airbus_elicottero
Airbus, costruttore di velivoli europeo, ha quindi raggiunto l’accordo di collaborazione con Uber per il progetto per il servizio di trasporto su elicottero a chiamata, sul modello di quanto la popolare applicazione già offre con le auto a noleggio. È la stessa azienda aerospaziale europea a renderlo noto, la quale afferma che il suo nuovo centro innovazione della Silicon Valley “sta collaborando con Uber su un progetto pilota”. Airbus spiega che i due modelli di elicottero che verranno utilizzati per l’esperimento come ‘taxi volanti per clienti facoltosi’ sono l’H125 e l’H130. Ovviamente la stessa Airbus non ha reso noto il costo di tale servizio, rivolto comunque a una categoria di utenti tra i più ricchi e facoltosi.
Part-WAS-Was8960753-1-1-0
L’idea di proprorlo al prossimo festival del cinema di Sundanche ha lo scopo di “valutare la domanda e le preferenze degli utenti”, secondo ciò che ha dichiarato un portavoce della compagnia stessa.
Siamo curiosi di scoprire quanto prenderà piede questa novità, se i prezzi saranno davvero troppo esorbitanti da rendere il servizio un’esclusiva dei più ricchi, oppure se Uber darà la possibilità a chiunque di provare l’emozione di una gita su un elicottero sopra la propria città. Staremo a vedere.

'); //